"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Forlanini – Stazione M4 FS: il nostro sopralluogo

Dallo scorso agosto (2021) l’area attorno alla nuova stazione M4 di Forlanini Fs, è stata consegnata e aperta alla città, consentendo un nuovo accesso alla stazione ferroviaria e alla futura entrata della linea M4.

L’area, un tempo interdetta, è diventata un passaggio pedonale che si collega a via Cardinale Mezzofanti attraverso un piccolo giardino con tanto di area cani. Area che sarà possibile attraversare anche in bici e che permetterà un nuovo collegamento sotto le ferrovie tra l’area dell’Acquabella, di via Ardigò e via Cardinale Mezzofanti con via Cavriana e quindi il grande parco Forlanini.

Un’area verde, ancora da aprire ai cittadini rimane più a nord, verso la Basilica dei Santi Nereo e Achilleo (nelle foto sullo sfondo si vede il tiburio).

Ricordiamo che questa stazione, sebbene già completata, sarà attivata il prossimo anno assieme alle stazioni della tratta Est: Dateo, Susa, Argonne, Forlanini FS, Repetti e Linate aeroporto.

Il nostro giro comincia da via Cardinale Mezzofanti provenendo da viale Argonne. Qui troviamo l’area cani e il “sentiero” pavimentato in pietra che ci porta verso le due stazioni Forlanini (m4 e FS).

La struttura della stazione M4 ci piace molto. Semplice ma scenografica. In sostanza si tratta di un piccolo edificio con l’ingresso per la sottostante stazione, protetto da una grande struttura a frangisole bianca. Le colonnine metalliche e la struttura ricordano i templi di antica memoria, naturalmente in versione moderna.

Curiosità, nei pressi della nuova stazione scorre ancora il Cavo Taverna, uno degli storici corsi d’acqua che da Gorla, attraversa i quartieri ad Est di Milano per passare nei pressi dell’Abbazia di Chiaravalle.

Il Cavo Taverna venne aperto per concessione ai Conti Taverna di Landriano nel 1838 e fu uno degli ultimi cavi irrigui a cielo aperto nel territorio di Milano. Attualmente è gestito dal Consorzio Cavo Taverna che lo ha quasi tutto “tombinato” ovvero chiuso all’esterno. Ancora oggi il Cavo Taverna irriga i campi delle aziende agricole a sud di Milano e nell’area pavese; fra queste aziende figurano quelle di Landriano, sede di un castello-residenza dei nobili Taverna. Il Cavo, quasi completamente tombinato il territorio urbano di Milano, riemerge nei pressi dell’Abbazia di Chiaravalle.

Sappiamo benissimo che la stazione ferroviaria appartiene ad un altra società, le FS, ma ci siamo chiesti se non sarebbe stato bello che anche la stazione con le sue 4 banchine fosse coperta almeno da una struttura a frangisole come l’edificio della nuova entrata di M4? Sostare, in attesa di prendere il treno è, specie nei mesi estivi, una specie di girone dell’inferno di Dante.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Tag: via Cardinale Mezzofanti, Forlanini, Viale Corsica, M4, Metropolitana, Trasporti, via Roberto Ardigò

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


24 thoughts on “Milano | Forlanini – Stazione M4 FS: il nostro sopralluogo

  1. Fabio

    Assurdo che la prima area fruibile e riconsegnata al quartiere sia l area cani. Uno spazio dedicato allo svago per bambini e ragazzi avrebbe mostrato maggiore attenzione alle famiglie. Inoltre la sera il concerto di cani abbaianti è sempre meno sopportabile forse pensare l area cani più distante dalle case e attaccata al muro della ferrovia sarebbe stato meglio

    1. Anonimo

      minchia, utenti pesantissimi di UF. Su bici, auto, green, etc…
      sembrano marziani.
      sicuramente scherzeranno per dare pepe ai commenti.
      fossero reali, sarebbero da tso

  2. Camillo Bucciarelli

    Ci sono render o disegni di progetto di come sarà l’area verde a nord?

    Per ora stanno spaccando la soletta di cemento che ha rivestito l’area durante il cantiere e completando a copertura delle galleria. Se volete, invio delle foto dall’alto.

  3. Wf

    Sempre una lamentela per tutto. Ma quante persone porteranno mai il cane nell’area cani nel cuore della notte per farli abbaiare. Ma dai. I cani che senti sono dei palazzi vicini

    1. Fabio

      È evidente dal suo commento che non abita esattamente di fronte come me e che non ha mai avuto un cane altrimenti saprebbe che si portano la sera tardi e Il mattino molto presto.
      ..aree giochi vicino non me ne risultano e cmq sarebbe bastato mantenere l uso delle aree come era in precedenza quella riservata ai cani vicino alla ferrovia lato figli della provvidenza e dietro il distributore vicino alle case scivoli ed altalene per i bambini delle elementari proprio di fronte…critiche circostanziate e rispettose le mie…cordialità

    2. Fabio

      I bisogni dei cani sono fisiologici quelli lasciati sui marciapiedi sono dipendenti dall educazione di chi li porta in giro e dovrebbero essere raccolti sempre a prescindere dalla presenza di una apposita area cani. Giardinetti per bambini con e senza giochi così vicini alla scuola elementare non ne conosco sarebbe carino se li indicasse. posizionare vicino alla scuola come lo erano prima scivolo e altalene e scegliere per l area cani una collocazione distante solo pochi metri vicino alla ferrovia mi sembra di buon senso saluti.

      1. Marco

        1) via Sismondi 32 inaugurati a luglio 2020: 500m a piedi per arrivare ai nuovi giardinetti che hanno anche un paio giochi

        2) Largo Porto di Classe: 700m a piedi per arrivare nell’area attrezzata e recintata per bambini con giochi, etc

        3) li di fronte tutta la parte a verde di Viale Argonne che piano piano stanno riaprendo dopo i lavori per la M4

        certo se intendeva giardinetti dentro le mura di cinta del suo palazzo è un altro discorso

        1. Fabio

          Quelli elencati sono tutti più distanti dalla scuola elementare …apprezzo l ironia ma il “Pratone” se sa di cosa parlo non era un giardino all interno del mio condominio era un area a disposizione delle famiglie del quartiere da decenni ….ma capisco che lei non ha nessun legame con la zona che la ospita….buon tutto

          1. Marco

            il suo commento originale era “..aree giochi vicino non me ne risultano”, ha aggiunto il riferimento alla scuola solo successivamente ma in ogni caso ribadisco: se uno a 500 metri e l’altro a 700 metri sono troppo lontani inutile parlare

            P.S. non solo abito li dietro ma vado sia col cane che con la figlia in tutti i posti che menziono oltre a prendere quotidianamente i treni in Forlanini FS per andare al lavoro

    3. Si Tav

      Mi sa che il Covid ti abbia reso ancora più imbecille Wf.
      Amo i cani ma effettivamente lí spesso rompono i marroni. Ma tu non hai né cervello né marroni. Quindi non capisci. No entiendes, insomma

  4. Marco

    ci sono diversi giardinetti con e senza giochi per bambini molto vicini, inutile lamentarsi sempre per nulla (e poi magari lamentarsi anche che i cani fanno i bisogni per strada per mancanza di aree cani…).

    Invece ho un appunto sulle strutture a frangisole: concordo che siano belle ma quando piove saranno inutili e mentre è vero che in stazione FS starebbero bene è anche vero che li *assolutamente* servono coperture che proteggano dalla pioggia. Al momento si passano decine di minuti (grazie ai perenni ritardi di trenord) in balia degli elementi o tutti stipati sulle scale

    1. Fabio

      Mi spiace se non sono riuscito a spiegarmi e non ho nessun intento polemico ho solo osservato che si sarebbe potuto scegliere di restituire al quartiere per prima una area giochi esattamente dove era collocata prima dei lavori della M4 e in seguito l area cani magari nello stesso punto dove era posizionata prima del cantiere cioè più distante dalle case vicino alla ferrovia. Certo ha ragione in zona a poca distanza ci sono altre aree attrezzate io mi chiedevo solo perché non ripristinare lo stato delle cose precedente ai lavori con un area giochi “attaccata” alle scuole elementari come sempre c’era stata. Tutto come prima …tutto come promesso allora alla chiusura del Pratone.

  5. Lorenzo Lamas

    A parte i templi di antica memoria, ho notato l’imponenza dell’obelisco (aka torrino aka fallo di pietra). In questo contesto stona, ma su un marciapiede a tre metri dai balconi di un palazzo è veramente una grandissima provocazione artistica.

  6. Torrino

    quei torrini sono proprio brutti, migliorano leggermente una volta coperti dalla vegetazione però tra questo e i balconi ci sono: la ciclo-pedonale molto larga, tutta l’area verde/cani, il muro di cinta dei palazzi, il cortile del palazzo e infine il palazzo stesso con i balconi. Saranno 50-60 metri

  7. Anonimo

    “Le colonnine metalliche e la struttura ricordano i templi di antica memoria, naturalmente in versione moderna.”

    Con tutto l’affetto, la simpatia e la stima nei vostri confronti, questo mi sembra uno di quei commenti tra il naif ed il “cosa ti sei fumato stamattina” cui ci ha abituato il buon caro Wf. 🙂

    Quello che vedo io è purtroppo una tettoia, non particolarmente bella o ispirata con delle colonnine bianche (!!!) che nel giro di un paio di mesi saranno tappezzate di scritte, adesivi, tag.

  8. fabio

    temo lei non abiti esattamente davanti come ci abito io e probabilmente non ha mai avuto un cane….la passeggiatina si fa proprio la sera tardi ed al mattino presto….mai parlato di “cuore della notte” . per quanto riguarda i giochi “vicini” prego di indicarmeli perchè non ne conosco….esattamente dove adesso è stata posizionata l’area cani c’era uno scivolo ed altri giochi bastava mantenere l’uso precedente, se poi le critiche circostanziate non sono tollerate problemi vostri. cordialità

  9. Norrsken

    Mai visto dei frangisole in tutte le stazioni frequentate. Utile qui al massimo è avere una protezione dalla pioggia ovviamente in riferimento alle banchine della fermata ferroviaria che in caso di maltempo facilita e non di poco la salita/discesa dei passeggeri evitando accumuli di ritardi in ogni stazione…

  10. Marco

    Si sta aprendo una connessione importantissima tra il sistema ferroviario delle linee S e di M4 in via di ultimazione, e di cosa andiamo a parlare? Delle cagate dei cani!

  11. Fabio

    Bene vedo che concorda con la mia prima considerazione, dopo quasi un decennio di lavori di questa importanza e portata la prima ed unica struttura funzionante ed operativa è…..un area cani…che serve proprio a quello che dice lei ! Forse si poteva scegliere diversamente….mantenendo le collocazioni precedenti …niente di più ne di meno 🙂

  12. Anonimo

    non ho capito perché non aprono il passaggio per via cardinale mezzofanti. sono mesi che aspetto l’apertura di quel preciso passaggio per evitare di fare il giro dell’oca ogni mattina per andare a prendere il treno. doveva essere aperto ad aprile, addirittura, poi hanno tolto i cartelli e han fatto finta di niente… che ottusità ostentata

  13. Salviamo San Siro

    Per essere la città del design e della moda, capitale finanziaria e grande metropoli è un risultato poverello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.