"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Ortica – Riqualificazione della piazzetta di San Faustino: maggio 2022

Aggiornamento di maggio dal cantiere per la riqualificazione della piazzetta senza nome che viene considerata parte di Via Giovanni Antonio Amadeo. Siamo all’Ortica, alla base del cavalcavia Buccari, l’ingresso sud del quartiere e dove si trova la millenaria chiesetta del Santuario della Madonna delle Grazie (altrimenti nota come Chiesa dei SS. Faustino e Giovita, o anche Santuario di S. Faustino all’Ortica).

I lavori, in esecuzione dallo scorso settembre, stanno procedendo a gran ritmo con la sistemazione della parte a parcheggio e l’area antistante il santuario e quella antistante la vecchia stazione ferroviaria.

Una curiosità circa la quale nessuno sembrerebbe trovare una spiegazione, compreso noi: l’origine del manufatto a forma di pozzo che si trova al centro della piazzetta.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Ortica, VIa Amadeo, Via San Faustino, Via Ortica, Chiesa dei SS. Faustino e Giovita, Santuario di S. Faustino all’Ortica, Riqualificazione, cavalcavia Buccari

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


18 thoughts on “Milano | Ortica – Riqualificazione della piazzetta di San Faustino: maggio 2022

  1. Anonimo

    Parcheggio era, parcheggio è rimasto.
    Peccato, si poteva fare tanto altro ma si è scelta la soluzione più al ribasso possibile. Normale, in una città dominata dalle auto è così.

    1. Anonimo

      Sono sveglissimo. Al tuo “I residenti dove parcheggiano” dico “I bambini dove giocano?”, “le persone dove fanno due chiacchiere o due passi?” o “dove si possono piantare alberi in più?”

      Per me è una scelta al ribasso creare 25 parcheggi gratis per 25 automobilisti quando quello spazio potrebbe essere usato mille volte meglio per tutto il quartiere.

      1. Anonimo

        Se ci fossero parcheggi sotterranei in ogni piazza si potrebbe fare come dici te! Fino ad allora i parcheggi a lato della strada sono indispensabili.

        1. Andrea

          Se ci fossero paecheggi sotterranei in ogni piazza le piazze farebbero tutte schifo, piene di cemento, muretti e grate metalliche.

    2. MM81

      Visiti paesi nordici e le loro piazze non sono strangolate dal traffico e dalle macchine. Se lo possono fare loro lo potremmo fare anche noi… Se servono parcheggi andrebbero fatti sotterranei e a pagamento, e beh dove possibile sarebbe opportuno usare mezzi pubblici, bici o andare a piedi fine del discorso…e poi sinceramente se abiti in centro probabilmente hai anche i soldi per comprarti un box visto che il costo al mq delle case è quello che è. Insomma il diritto al parcheggio sotto casa non mi pare un diritto inalienabile, ma casomai un privilegio che in questo momento è goduto a spese del benessere della collettività e del decoro della città.

        1. Anonimo

          Milano non è in un paese nordico, le persone son diverse.
          Quanti ciclisti vedete in giro appena ci son due gocce di pioggia?

          1. Andrea

            Molti di più di quelli che si vedevano 10 anni fa. E se in questi anni non ci fossero stati disfattisti come te a remare contro ce ne sarebbero ancora di piu.

          2. Anonimo

            Resta il fatto che Milano e i Milanesi non sono minimamente una città del Nord Europa, e quindi il concetto di MM81 fa acqua.

  2. Rocs

    La strada serve per far entrare le ambulanze, lì c’è la croce rossa (o simile non ricordo) e la balera… non è che potevano eliminare completamente tutto e lasciare una piazza alberata

    1. Anonimo

      E allora teniamoci la cotta com’è. Non lamentiamoci delle troppe auto, del traffico esagerato e dello schifo delle nostre vie e piazze parcheggio.

      Andiamo qualche weekend ogni tanto in nord Europa a pensare a quanto sua figo vivere lì, con verde ovunque e città a misura d’uomo.

        1. Wf

          Ma lo hai letto il tuo articolo??

          La Groenlandia????

          Vuoi dire che Milano ha le stesse ore di luce e lo stesso clima della Groenlandia??


          Bha!

          1. Anonimo

            Prova a leggerlo sul serio…
            Poi se il problema sono solo le ore di luce, ok. In fondo siamo scimmie nude…

  3. Anonimo

    La soluzione non sono i parcheggi sotterranei. La soluzione è eliminare il 50% delle auto che sono del tutto inutili, parcheggiate perennemente a marcire o usate pochissimo.

  4. ziomel

    scusate ma abitate all’Ortica o parlate per proclami?, avete mai visto il delirio di auto che arrivano dal centro per andare verso la tangenziale, le auto parcheggiate durante il giorno per le attività lavorative e peggio ancora per andare alla Balera dell’Ortica alla sera?
    La piazza sarà anche abbellita, ma si sono ridotti del 50% l parcheggi, alla sera prima del covid le auto degli avventori della balera veniva parcheggiate sui marciapiedi anche quelli del cavalcavia e anche sotto la pensilina del bus.
    ma di cosa parlate se non ci vivete, bla bla bla bla, togliamo le auto? bene sono il primo che lo farebbe, peccato che per andare a lavorare con i mezzi impiegherei circa 2 ore……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.