"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Bicocca – Due cantieri in viale Sarca 336: maggio 2022

Aggiornamento di maggio 2022 da due cantieri in Bicocca, entrambi nel braccio di viale Sarca 336 che si addentra in quello che era lo stabilimento Breda Pirelli e che ora si trova come nuova spina per aree per uffici e laboratori. Si tratta di un viale alberato i cui edifici ex industriali sono in fase di riqualificazione e dove si trovano su entrambi i lati alcuni cantieri.

Poco oltre il “cancello” di ingresso al viale, troviamo il cantiere per la riqualificazione dell’edificio di tre piani fuori terra ad uso ufficio giunto ormai a conclusione. Si tratta di un intervento promosso da Prelios, società di gestione e servizi immobiliari su progetto dell’architetto Alberto Lessan e arch. Jacopo Bracco per BALANCE ARCHITETTURA (ex BLAARCHITETTURA).

Di fronte si trova il cantiere per il palazzo Open 336 progettato da Park Associati assiema a SCE Project srl. Sarà un nuovo edificio di 4 piani per uffici di 8.700 mq disegnato da Park Associati.

Referenze immagini: Claudio Nelli

Bicocca, Breda, Viale Sarca, Viale Sarca 336, Cantieri, via Sesto San Giovanni, Istituto Scientifico Tecnico Ernesto Breda,

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.