"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Genova – Hines si prepara a riqualificare via Tortona 25

Hines, player globale del real estate, amplia il proprio portafoglio nel segmento office con un progetto di riqualificazione del centro direzionale in via Tortona 25 a Porta Genova. L’operazione di investimento, da 200 milioni di Euro, verrà finalizzata, in partnership con un investitore istituzionale estero, attraverso l’acquisto del 100% delle quote di un fondo gestito da BNP Paribas REIM.

Il progetto è composto da 4 edifici con destinazione direzionale e copre una superficie complessiva di 30.000 metri quadrati. Fino a dicembre 2023 Hines, in veste di sviluppatore e co-investitore, sarà impegnata nella fase di pianificazione e nei processi autorizzativi con l’obiettivo di dare il via ai lavori ad inizio del 2024 e terminarli entro la metà del 2026.

L’investimento mira alla realizzazione del primo office campus in centro a Milano pensato per rispondere alle nuove esigenze del mercato del lavoro fortemente impattato dall’avvento del Covid-19. Alla luce di un mondo sempre più dinamico e digitalizzato, infatti, le società cercano flessibilità degli spazi e una maggior attenzione al benessere dei propri dipendenti. Per soddisfare questi bisogni, il progetto si propone di restituire alla città un’area innovativa, tecnologica e sostenibile, dove lo scambio culturale e la condivisione delle idee siano il motore di sviluppo per i singoli individui, il quartiere e le aziende che sceglieranno l’immobile. L’obiettivo principale è, infatti, quello di creare un luogo che sia aperto alla comunità e che favorisca l’interazione attraverso la valorizzazione dell’asset e l’introduzione di alcuni servizi e attività per la comunità, per il self-care e la socialità disponibili 24 ore su 24.

Concepito per favorire la contaminazione tra competenze e know-how provenienti da esperienze lavorative diverse, il piano prevede una particolare configurazione degli spazi che contribuisca all’ottimizzazione della performance delle società. Gli interventi di riqualificazione mirano, infatti, alla creazione di maggiori connessioni tra gli spazi interni ed esterni. Tra gli altri, si prevede l’ampliamento dell’entrata da Via Tortona con la riorganizzazione dell’intera corte e la ristrutturazione delle ampie terrazze dell’ultimo piano, che favoriranno l’incontro e il dialogo tra le persone.

Tutta l’operazione verrà condotta nel rispetto dei più elevati standard internazionali di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica, con l’obiettivo di ottenere il target LEED PLATINUM. In linea con l’approccio di Hines, i criteri ESG guidano l’intero processo, dalla scelta dei materiali di costruzione fino alla creazione di un ambiente che favorisca il consolidamento di una comunità culturalmente attiva e integrata.

Il progetto si trova in un quartiere strategico che, negli ultimi anni, si è trasformato in un vero e proprio district innovativo e tecnologico, dalla vocazione internazionale. Centrale per la Design Week milanese, la zona ha delineato con forza la sua identità e oggi ospita i principali headquarter di importanti brand di moda, come Ermenegildo Zegna e Armani, ma anche spazi espositivi culturali come il Mudec, Museo delle Culture di Milano, che attirano ogni giorno centinaia di persone. L’asset, quindi, diventerà lo spazio ideale per accogliere tenant del settore del fashion, del design e del tech che necessitano di stimolare la propria creatività attraverso la contaminazione continua di idee. Si tratta, infine, di un’area che vedrà l’arrivo della linea metropolitana blu che garantirà la connessione con il resto della città e beneficerà della riqualificazione dell’area di Porta Genova, destinata ad essere un nuovo “polmone verde” per Milano.

“Questo investimento segna un passo importante per Hines, che prosegue l’ampliamento del business verso il segmento office, dopo i progetti in piazza Cordusio e in Via della Spiga – ha commentato Mario Abbadessa, senior managing director & country head di Hines Italy. “Come per il residenziale e il retail, anche per gli uffici, Hines si impegna a proporre un modello innovativo che sappia rispondere alle esigenze in evoluzione dei futuri occupanti, progettando il primo office campus a Milano dove la sostenibilità ambientale e sociale siano al centro dello sviluppo. Crediamo molto nel segmento degli uffici, in costante crescita, ma riconosciamo la necessità di un cambio di paradigma nel post-pandemia, dove le persone sono sempre più alla ricerca del work-life balance ottimale.”

Nel corso dell’operazione, Hines è stata assistita da Freshfields Bruckhaus Deringer per i temi legali, DLA Piper per la fase di strutturazione e gli aspetti regolamentari, BIP per i temi amministrativi e urbanistici, nonché da Studio Notarile Cortucci per le verifiche notarili. EY ha curato gli aspetti fiscali, inclusa la fase di strutturazione fiscale e di acquisizione, il Gruppo Yard Reaas ha seguito le tematiche di natura tecnica, mentre Avalon ha prestato consulenza per la valutazione del fondo. Per quando riguarda la parte commerciale, DILS ha coordinato l’operazione supportando Hines in qualità di buy-side broker, mentre Colliers ha curato la DD commerciale. Bcube ha studiato la fattibilità del progetto e la stima dei costi e lo studio Mangoni ha supportato l’operazione come consulente con l’ente del patrimonio. Infine, il progetto architettonico, in corso di definizione, è firmato dallo studio di architettura e interior design ACPV ARCHITECTS Antonio Citterio Patricia Viel.

Referenze immagini: Google Street View

Riqualificazione, Porta Genova, Hines, Via Tortona, Antonio Citterio Patricia Viel

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


2 thoughts on “Milano | Porta Genova – Hines si prepara a riqualificare via Tortona 25

  1. _

    Ma è assurdo… è lo stesso complesso ex Poste riqualificato (peraltro sempre da Hines credo) nel 2001.

    Magari sono ingenuo o fuori dal giro io, ma è normale rifare un palazzo ogni 20 anni??? Che poi qui si parla di due anni di lavori, quindi non è un modesto “adeguamento”. Boh.
    E pensare che ero stato pure ad una visita guidata in cui mi magnificavano le mirabolanti doti del complesso solo qualche anni fa…

  2. max

    di fatto la stessa cosa accaduta con l’ex sede del sole 24 e pwc…. eravamo entrati nel 2003 e doveva essere una sede stellare con doti innovative incredibili…. poi sono saltate fuori col tempo pecche enormi…. ora il palazzo è stato svuotato e sono in corso lavori per renderlo minimamente piazzabile sul mercato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.