"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Isola – Palazzo Lombardia e le nuove grandi adesive

Forse una cosa che alcuni milanesi e sopratutto gli amanti dell’architettura hanno da sempre detestato (compreso noi), sono le grandi adesive che come slogan, annunciano eventi o altro dalla regione coprendo le facciate della torre di 161 metri progettata dal gruppo composto da Pei Cobb Freed & Partners di New York nonché Caputo Partnership e Sistema Duemila, entrambi di Milano, completata nel 2010.

Infatti, in questi giorni si sono conclusi i lavori per sostituire le grandi adesive che “ornavano” già le due facciate del Palazzo Lombardia con quelle nuove che inneggiano all’evento delle Olimpiadi Invernali Milano Cortina del 2026.

Referenze immagini: Roberto Arsuffi

Isola, Palazzo Lombardia, Olimpiadi, Eventi, Milano Cortina 2026, Olimpiadi Invernali Milano Cortina del 2026




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


18 thoughts on “Milano | Isola – Palazzo Lombardia e le nuove grandi adesive

    1. E.b.

      Una vergogna …mai visto neanche in sudamerica nulla di così brutto…. possibile non si riesca a fare una petizione per farla togliere??

  1. Anonimo

    Tra l’altro quando vengono rimossi, questi grandi adesivi perdono pezzetti che si disseminano nelle aree sottostanti

    Io ne ho uno sul balcone che non sono riuscito in alcun modo a rimuovere. Grazie Regione per il regalino

  2. E.b.

    Una vergogna …mai visto neanche in sudamerica nulla di così brutto…. possibile non si riesca a fare una petizione per farla togliere??

      1. E.b.

        Certo…. lei non c’era già più però ….. in ogni caso è inguardabile….non capisco come possa piacerti… non esiste in nessun altra parte del mondo una brutture del genere… mi ricorda le insegne luminose anni ’80 in piazza del duomo…e mi chiedo come possa averla autorizzata la paesaggistica del comune.???

  3. Anonimo

    Bellissime. Dovrebbero metterle anche sulle facciate vetrate di Malpensa (insieme al nome dell’aeroporto, che ancora non è presente..)

  4. Alessandro

    A me non disturbano. Che ci siano o meno, mi lascia indifferente. Magari avrei aspettato ancora un annetto, prima di mettere le adesive delle Olimpiadi… Almeno che fossero iniziati i lavori…

  5. Biagio

    Riguardo alla corona posta in cima al grattacielo Generali per me provoca il medesimo effetto che provocherebbe un berretto da pagliaccio sul David di Michelangelo. Peccato perché col grattacielo UniCredit e con la vela (Gioia 22) lo Storto è uno dei grattacieli più belli del nuovo millennio.

    1. E.b.

      Grazie Biagio!! Concordo in pieno!! Tutte le mattine che vedo lo skyilne di Milano deturpato da questa ignobile insegna mi viene il vomito!! Ricordo alla compagnia che il grattacielo Pirelli era ed è ancora oggi il Pirelli nonostante non sia mai stata messa insegna alcuna!!

  6. Anonimo

    Personalmente queste possono passare.
    Restando in tema, trovo invece molto più indigeribili le grate bianche del nuovo orrendo grattacielo Unipol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.