"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Lorenteggio – Ciclabile di via Vespri Siciliani: luglio 2022

Cominciati nell’aprile scorso i primi interventi per la realizzazione della nuova pista ciclabile che percorrerà via Vespri Siciliani al Lorenteggio.

Il nuovo percorso sarà il proseguimento della ciclabile già presente in via Cola di Rienzo, che unendosi al tratto già realizzato anni fa, giungerà sino a largo Giambellino e Gelsomini, unendosi a sua volta con la nuova ciclabile in progetto lungo via Primaticcio.

Una rete ciclabile che metterà in collegamento il Parco delle Cave (tramite via Forze Armate), il Parco dei Fontanili (Baggio) tramite l’itinerario completato da poco che va da via Bisceglie percorrendo via Zurigo, via Berna, viale Legioni Romane e poi viale Caterina da Forlì, via Sardegna e il resto della rete. Ma anche il Giambellino, col parco Solari e il Parco Sempione passando da piazza Napoli.

Le foto a seguire riguardano il tratto che da piazza Napoli giunge a via Tolstoj.

Mentre qui di seguito il cantiere che va da Largo Giovanni Battisti Scalabrini sino a (per ora) via Bruzzesi.

Referenze immagini: Roberto Arsuffi

Lorneteggio, Pista ciclabile, Via Vespri Siciliani, piazza Napoli, via Cola di Rienzo, Giambellino, Largo Gelsomini, Largo Scalabrini, via Primaticcio

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


17 thoughts on “Milano | Lorenteggio – Ciclabile di via Vespri Siciliani: luglio 2022

  1. Anonimo

    Ah ah foto 18 e foto 19 un boomer che deturpa un muro per avvisare dei posteggi perduti.

    Una città vecchia che ha paura di ogni più piccolo cambiamento come può essere la realizzazione di una comune pista ciclabile.

  2. V.

    C’erano due larghi viali paralleli (Lorenteggio e Giambellino) larghi e coi negozi, ma la ciclabile la fanno nella vietta in mezzo, senza il becco di un negozio e solo per massimizzare il disturbo ai residenti.

    Poi dite quel che volete, ma l’amara realtà è questa. E comunque tutti continueranno ad andare in bici sui marciapiedi di Lorenteggio e Giambellino. Bah.

    1. Anonimo

      Che facciano ciclabili anche in Lorenteggio e Giambellino allora. Meno auto ci sono e meglio è per tutti. Con la metro 4 tante auto inutili spariranno, massimizzando i benefici per i residenti.

      1. Anonimo

        Si ma in Lorenteggio e Giambellino non le faranno mai… Giambellino la stanno addirittura stringendo e passare in bici in sicurezza è adesso quasi impossibile 🙁

        1. Anonimo

          Volendo si può far tutto. Eliminando la sosta a bordo strada c’è tutto lo spazio per farci una corsia protetta.
          Un po’ di parcheggi si eliminano, altri si recuperano elle vie laterali, ovunque si mette i 30 km/h o meglio ancora i 20 km/h e il quartiere diventa più sicuro.

          1. Anonimo

            Le “vie laterali dove recuperare i parcheggi” sono invece le vie dove fanno la ciclabile. Mentre gli assi commerciali rimangono con le loro belle corsie autostradali e le auto in sosta. Ditemi che ha senso.

  3. Und Tschüß!

    Da osservatore continuo a chiedermi CHI utilizzerà mai queste opere !
    NON è sufficiente fare piste/corsie (o per gli anglofoni parenti di Sala… bike lanes) occorrono, se lo si vuole veramente, tutta una serie di altre opere a partire da cartellonistica dedicata.
    Sindaco….. SVEGLIAAAA !

  4. Manu

    Tra qualche anno vedrete, chi si ricorderà in quanto gli italiano hanno notoriamente una memoria breve, quanto si discuterà sull’inutilità e le risorse buttate per queste strutture inutili.

    1. Paolo

      Si vede che il nostro sindaco vuole ridurre le auto da Milano ma lo faccia
      Almeno con criterio e intelligenza.
      Quei poveri residenti come il sottoscritto che non possono permettersi un box o un garage dove dove devono parcheggiare?
      Che bisogno c’era di fare i lavori della ciclabile con il cantiere della M4
      In LORENTEGGIO/ Foppa? Con la cronica carenza di posti auto della
      Zona!

      1. Andrea

        L’idea è che se non ti puoi permettere un box o un garage vuol dire che non ti puoi permettere l’automobile.

        Sapessi io quante cose vorrei comperare ma non posso perché non saprei dove metterle!

        1. Anonimo

          ci vuole un cuore grande per scrivere certe cose a chi magari con l’auto da da mangiare ai figli.

          Ma si sa, su forum e social il coraggio da leone non manca, specie se son discorsi alla moda come questo. Bah…

          1. MrCar

            con l’auto dai da mangiare ai figli???siete completamente fuori e non ve ne rendete conto!!!

        2. Paolo

          Questo non è vero o paghi la rata/assicurazione/ bollo dell’auto e non
          Puoi economicamente pagare Anche L’affitto di un box o garage.
          L’auto mi serve per lavorare e ti scrive uno che usa spesso la bicicletta
          Anche per il lavoro in città dove è possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.