"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Affori – House at Quanta Club di via Assietta: agosto 2022

Aggiornamento di agosto dal cantiere sito ad Affori, in via Assietta, dove si trova un vasto club sportivo che presto vedrà sorgere, al posto di due campi di calcetto collocati a lato di via Assietta, due palazzi di differente altezza, uno di 12 piani e uno di 8, il complesso molto bello di House at Quanta Club.

Progettista: Ing: Aldo Bottini per BMS Progetti

Qui di seguito la situazione attuale del cantiere, come si vede, è stato preparato lo scavo.

Referenze immagini: Roberto Arsuffi; House at Quanta Club

Affori, via Assietta, House at Quanta Club, Residenziale, Bovisasca




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


4 thoughts on “Milano | Affori – House at Quanta Club di via Assietta: agosto 2022

  1. Anonimo

    Quel posto prima era un dopolavoro della Montedison. Secondo me hanno esagerato con la cementificazione.
    Prima era un posto dove facevi sport e ti sentivi immerso nel verde. L’unica nota stonata erano i brutti palazzi intorno e il bar/ristorante che andava sfruttato meglio.
    Le nuove palazzine sembrano carine, ma chi è che va a vivere proprio davanti a un posto strapieno di campi da tennis, padel, calcetto? Per sentire palline e palloni che rimbalzano in continuazione? Boh contenti loro.

    1. Axel

      Be, tanto per sentire palle rimbalzare basta andare a casa tua. Ad affori è una specie di gangbang periferica di sfere gommose

      1. Anonimo

        Mi spiace che ti devi umiliare scrivendo idiozie. Fra l’altro non ho mai vissuto ad Affori in vita mia, come molti che hanno frequentato quel posto.

  2. Anonimo

    Evidentemente Milano ha una tale abbondanza di spazi aperti, zone ricreative e aree verdi che si può permettere di rovinarne irrimediabilmente e irreversibilmente una, peraltro di buona qualità e con un’importante storia legata al passato industriale della città. Tutto questo all’unico scopo di soddisfare l’avidità del palazzinaro di turno. Se perlomeno si fosse trattato di buona architettura, la città si potrebbe anche consolare del misfatto, come fece decenni fa quando venne costruita la torre di Magistretti affacciata sul Parco Sempione. Ma questi cubozzi mentolati non riescono ad essere nemmeno all’altezza delle case popolari del quartiere circostante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.