"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Torino | San Salvario – La nuova vita del Villino Caprifoglio

Dal nome e dall’estetica, il Villino Caprifoglio sembra una casetta uscita da una fiaba o da un racconto per bambini. Non a caso, questo splendido e caratteristico edificio ha ospitato una Libreria per Bambini con laboratori e corsi di lettura fino al 2017, quando poi, per ragioni di sicurezza, è stato purtroppo chiuso al pubblico e lasciato in disuso. Questo curioso fabbricato sorge alle porte del Parco del Valentino, in Viale Medaglie d’Oro n.88, ed è stato eretto nel 1898 in occasione dell’Esposizione Universale come abitazione per il custode del parco. In seguito è stato sede dei Vigili Urbani del quartiere e della Polizia a cavallo (ancora presente nel Parco del Valentino, ma in altra zona), negli anni ’30 punto di aggregazione sociale, conosciuto come Giardino della Lettura di Alberto Geisser, e in seguito perfino Biblioteca del Parco del Valentino.

Abbandonato da ormai 5 anni, anche se già nel 2018 la Circoscrizione 8 aveva pubblicamente espresso l’interesse per il recupero e la messa a disposizione della collettività del Villino, nel 2019 è stato emesso un bando pubblico per la concessione che è stato vinto nel 2021 dalla 1 Caffè Onlus, associazione benefica di Beniamino Savio e Luca Argentero, rispettivamente Presidente e Vice Presidente, che hanno pensato di fare del Villino Caprifoglio il Campo Base della loro associazione no profit, cioè un luogo e un punto di incontro dove si può recare chi ha bisogno di aiuto e chi, l’aiuto, vuole offrirlo. Questa lodevole iniziativa, oltre a rianimare questo luogo fiabesco e restituirlo finalmente alla Città, sarà la sede di numerose iniziative sociali: da spazi di co-working, formazione e biblioteca (come era stato usato sin dalle origini), ad attività di Enti del Terzo Settore (ETS) no profit, quali sportelli di ascolto per persone in difficoltà, incubatore sociale per nuove associazioni senza scopo di lucro ed altre attività di interesse pubblico.

Il cantiere, partito in ritardo per lungaggini burocratiche e per l’impegno della onlus nella recente emergenza ucraina, è stato finalmente inaugurato lo scorso 10 novembre, alla presenza delle autorità, dei membri di 1 Caffè Onlus e dell’Architetto Attilio Giaquinto, fondatore dello studio di Architettura G*AA che si è occupato in modo gratuito del progetto di riqualificazione dell’edificio, prevedendo una rifunzionalizzazione quasi completa degli interni, per una maggiore adattabilità alla nuova destinazione d’uso, ma una conservazione integrale delle facciate esterne che, essendo protette dalla Soprintendenza dei Beni Culturali, verranno interessate da un restauro conservativo.

Il progetto del Restauro sarà curato dagli arch. Chiara Gagliardi e Andrea Lorenzon (di Civico 13) mentre il restauro in cantiere sarà eseguito dai maestri restauratori del Consorzio San Luca, una garanzia nell’ambito del recupero di edifici storici. Il consorzio, insieme all’Impresa Secap SpA che si è aggiudicata l’intero appalto, si occuperanno di portare a termine questo cantiere, che vedrà il progetto del Campo Base di Argentero-Savio (nato già nel 2017) prendere finalmente vita all’inizio del 2023.

Numerosi sono i partner che hanno preso parte al progetto: oltre alla Circoscrizione 8, anche il Politecnico di Torino e le Scuole Tecniche San Carlo hanno dato il loro contributo, insieme al Centro Servizi Curmayeur e a Casabase Immobiliare di Elisabetta Marangoni. Insomma, dal pubblico al privato, dagli attori agli architetti, molte sono le figure che si sono adoperate a questa splendida iniziativa, per la quale attendiamo con ansia il taglio del nastro!

Committente: 1 Caffè Onlus (Torino)

Architetto: Giaquinto Architetti Associati G*AA (Torino)

Architetto (restauratore): Chiara Gagliardi + Andrea Lorenzon (Torino)

Impresa: Secap SpA (Torino)

Impresa (restauro): Consorzio San Luca (Torino)

Photo-Credit (storiche): www.museotorino.it

Photo-Credit (area): Francesco Gullace + Google




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Ingegnere Edile appassionato di Architettura e Ingegneria e operante nel settore delle Costruzioni, sia in Italia che all’estero.


4 thoughts on “Torino | San Salvario – La nuova vita del Villino Caprifoglio

  1. Anonimo

    Leggere queste notizie è confortante, penso tra l’altro, come sarebbe contenta anche la mia nipotina , spero si realizzi presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.