"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Mobilità – Approvato in Giunta il progetto definitivo della Tranvia Milano-Limbiate

Assessora Censi: “Un passo importante per velocizzare i tempi in attesa di reperire i fondi per gli extra costi” 

La Giunta Comunale di Milano ha approvato il progetto definitivo, per il valore di oltre 179 milioni di euro, della riqualificazione della tranvia Milano-Limbiate. La delibera è propedeutica al reperimento delle risorse per finanziare l’intera opera che, dal quartiere Comasina a Milano, attraversa i comuni di Cormano, Paderno Dugnano, Senago, Varedo e Limbiate.

Il costo complessivo della riqualificazione della tranvia, inizialmente stimato in circa 153 milioni e 224mila euro, è aumentato a causa della crisi che ha investito il settore delle costruzioni portando a un’impennata dei prezzi dei materiali edili.

Al momento i fondi disponibili per l’intervento, ottenuti attraverso diversi accordi sottoscritti con il Ministero delle Infrastrutture e gli altri soggetti interessati, sono prossimi alla cifra originaria. Per far partire i lavori, i cui costi sono stimati in 179.224.972 euro, risulta necessario reperire ulteriori finanziamenti per un valore di 26,9 milioni (non trattandosi di fondi PNRR, gli extra costi non sono coperti automaticamente). 

Per venire incontro alle necessità di mobilità dei cittadini e delle cittadine che abitano lungo il percorso, è stato potenziato il servizio dell’autobus sostitutivo dopo la chiusura della tranvia, in particolare nella prima fascia del mattino.

“Quello approvato è un atto molto importante – ha spiegato Arianna Censi, assessora alla Mobilità – per poter velocizzare al massimo le procedure della gara d’appalto, nel momento in cui si troverà la copertura degli extra costi. Questa modalità è stata concordata con i sindaci della tratta, con cui abbiamo avviato un proficuo dialogo e unito le forze per chiedere i finanziamenti per un’opera attesa da molti anni. Chiediamo ora al Governo di individuare presto le risorse per un’opera essenziale: se arrivassero i fondi, saremmo in grado di aggiudicare la gara già nel 2023 e immaginare la partenza lavori nel 2024”. 

Referenze immagini: Milano Trasporti

Tram, Metrotranvia, Limbiate, Cormano, linea 179




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


7 thoughts on “Milano | Mobilità – Approvato in Giunta il progetto definitivo della Tranvia Milano-Limbiate

    1. Luciano

      Forse questo intervento doveva tenere conto dello sviluppo del territorio nei terreni adiacenti la strada provinciale Comasina
      In questo modo si sarebbe velocizzato il servizio che invece attraverserà luoghi stretti e congestionati soprattutto nelle ore di punta
      Ottimo sarebbe stato proseguire con la linea gialla almeno sino ad un parcheggio molto capiente dopo Cormano e poi così via sino a limbiate sfruttando le aree in superficie dove possibile e in sotterranea dove spazio non ce n’è
      Quanti lascerebbero l’auto in un grande parcheggio gratuito?
      Quello della Comasina è costoso e sempre completo

    1. luca

      non lo è.
      chi conosce la zona sa che I treni su quella tratta (oltre ai ritardi) sono spesso così pieni che non è possibile salire (letterelmente, mi è capitato). inoltre la mobilità locale per raggiungere le stazioni è al collasso (tradotto vuol dire che per fare i 3 o 4 km che servono, ci si impiega anche mezz’ora), e inoltre i parcheggi stazione non sono sufficienti.
      La tramvia sarebbe (speriamo sarà) un modo per alleggerire la tratta e diminuire le auto in circolazione.
      Speriamo, anche se è frustrante leggere che se andrà tutto bene (quando mai va tutto secondo i piani?) si può forse parlare di avvio lavori nel 2024.
      In altri paesi, in 2 anni costruiscono nuove intere tratte ferroviarie di decine di km….

    2. Luca

      non lo è.

      chi conosce la zona sa che I treni su quella tratta (oltre ai ritardi) sono spesso così pieni che non è possibile salire (letterelmente, mi è capitato). inoltre la mobilità locale per raggiungere le stazioni è al collasso (tradotto vuol dire che per fare i 3 o 4 km che servono, ci si impiega anche mezz’ora), e inoltre i parcheggi stazione non sono sufficienti.

      La tramvia sarebbe (speriamo sarà) un modo per alleggerire la tratta e diminuire le auto in circolazione.

      Speriamo, anche se è frustrante leggere che se andrà tutto bene (quando mai va tutto secondo i piani?) si può forse parlare di avvio lavori nel 2024.

      In altri paesi, in 2 anni costruiscono nuove intere tratte ferroviarie di decine di km….

      Luca

  1. Sauro basso

    Non credo proprio che la faranno, avrò sentito 20 annunci ufficiali in questi ultimi 15 anni, la desio , la Cologno Vimercate, etc..

  2. Marshall

    Se volvano davvero farla l’avrebbero messa nel PNNR.
    Tuttavia sarebbe sufficiente ammodernare con minor spesa gli impianti di quella esistente.
    Non serve il doppio binario per dare un servizio decente.
    Pero’ potrebbero essere invece utili semafori che danno precedenza al tram e scambi piu’ veloci nei tratti di raddoppio che gia’ ci sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.