"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Centro Storico – Corso di Porta Romana 48 cambia veste

Il palazzo (un po’ anonimo a dire il vero) di Corso di Porta Romana 48, ex Lloyd Hotel si appresta a cambiare pelle. Infatti l’intervento proposto consiste nella demolizione parziale e ricostruzione del fabbricato fuori terra edificato negli anni 60, senza alterazione della sagoma esistente, degli allineamenti architettonici esistenti e senza l’incremento dei volumi urbanistici, mantenendo la parte della struttura e delle murature esistenti.

Si manterrà inoltre perfetta uniformità di una superficie piana della facciata preesistente in continuità con i manufatti confinanti, mentre nella parte più centrale troveranno posto nuovi balconi del tipo a ballatoio al fine di dare una compiutezza compositiva all’insieme degli elementi architettonici in coerenza con il contesto. 

Il cambio d’uso dell’immobile prevede la realizzazione di 38 unità immobiliari (tipologia bilocale o monolocale), di spazi commerciali (al piano terra) e spazi a destinazione servizi al residenziale e al commeciale (al piano primo interrato).

L’immobile si trova esattamente di fronte all’antichissima Basilica di San Nazaro in Brolo e l’omonima piazzetta. Si trova nel blocco di edifici devastati dai bombardamenti del 1943 e sostituiti completamente da nuove edificazioni negli anni successivi alla II Guerra Mondiale.

Corso di Porta Romana 48 Sonder Building
progettista/DL: arch. Angus Fiori @ Angus Fiori Architects
RL/cse: arch. Davide Battaino
impresa esecutrice: Edil Ferri Spa – Orzivecchi, BS

In questo periodo il palazzo attiguo, al civico 46, è coperto da teli per un intervento di modifica parziale del fronte verso Corso di Porta Romana (creazione di logge, sostituzione di serramenti, modifiche al piano terreno), oltre alla sistemazione dei volumi tecnici e rifacimento del manto di copertura.

Referenze immagini: Roberto Arsuffi; Angus Fiori Architects

Porta Romana; COrso di Porta Romana, Riqualificazione, Edil Ferri Spa, Angus Fiori Architects




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


20 thoughts on “Milano | Centro Storico – Corso di Porta Romana 48 cambia veste

    1. Guido

      Bellissimo progetto adeguatamente inserito nel contesto…poi c’è sempre chi vorrebbe che non si ristrutturasse mai nulla a Milano

    2. Eleonora

      il miglioramento è del tutto evidente considerando i limiti dell’intervento. Il paese è quello dove ognuno dice la sua senza riflettere…

        1. Eleonora

          I limiti sono quelli dell’ambito vincolato. La composizione è leggera e armoniosamente inserita in un contesto dove è complesso intervenire…poi su urbanfile si leggono sempre questi commenti superficiali del tipo ‘bello’ o ‘brutto’ senza un minimo di analisi critica

  1. Anonimo

    Ma erano necessari quelle griglie sul palazzo?

    Per il comune/commissione va bene questo progetto scadente, privo di visione e vecchio stile palazzo di periferia?

    Questo boom sta modificando Milano, si ma in peggio.
    Ci vorrebbe un piano bellezza, questo l’esempio di come si sfrutta il momento solo per costruire senza senso, giusto per riempirsi le tasche di soldi non avendo cura della città.

    Poi davanti a un monumento storico come la basilica di San Nazzaro è una VERGOGNA!!

    1. newdesigntrends

      Gentile Anonimo ma che competenze hai per fare questi commenti? Ci vorrebbe un piano bellezza? Ma sai parlare l’italiano?

  2. Albe

    Dignitoso, non è colpa sua se il blocco edifici post-bombardamenti faceva cagare. Fa quel che può e non rinuncia al volume

  3. B76

    Secondo me era trascurabile prima e resterà trascurabile poi. Non vuol dire che sia un male. In fondo non disturba nessuno…

  4. Andrea

    Finalmente, ci voleva un bel progetto in quel tratto di Corso di Porta Romana! Speriamo che venga realizzato in tempi brevi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.