"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Il Calendario dell’Avvento in Piazza Duomo

Qualcuno avrà notato la casetta piazzata da giorni in Piazza Duomo. Fa parte dell’allestimento per il Calendario dell’Avvento.

Chi passerà per piazza Duomo, a Milano, avrà la sorpresa fino alla vigilia di Natale di scoprire il primo e unico calendario dell’Avvento musicale, ideato da Austria Turismo in collaborazione con il Comune ed EventAffair. Come le finestrelle di un classico calendario dell’Avvento, che si aprono una ogni giorno, per scandire l’attesa di Natale, anche in piazza Duomo si apriranno ogni pomeriggio, fra le 18 e le 18.30 le finestre del palazzo dei portici meridionali (sul lato destro della piazza, per chi guarda la facciata del duomo).

Affacciandosi alle balaustre, musicisti appartenenti ad un ensemble composto da professionisti e da giovani strumentisti, con il coordinamento della Fondazione “I pomeriggi musicali di Milano”, suoneranno melodie natalizie. Così, in un continuo crescendo, fino al 24 dicembre, quando tutti i 24 musicisti si uniranno in una gioiosa orchestra per celebrare la vigilia della festa.

Prendendo spunto dalla tradizione austriaca del “Turmblasen” (fanfare suonate da campanili e torri in occasioni di feste), gli strumenti saranno soprattutto ottoni e la scelta dei brani avrà un occhio di riguardo per le tipiche melodie prenatalizie austriache, ma non solo. Il 24 dicembre, giorno della Vigilia, sarà eseguita anche “Stille Nacht”, suonata per la prima volta nella notte di Natale del 1818 nella chiesa di Oberndorf, vicino a Salisburgo.



Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.