"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Acquabella – Piazzale Susa

Piazzale Susa è una grossa piazza dalla forma imprecisa nella Zona 4 di Milano, collegata con Piazzale Dateo da Corso Plebisciti. Congiunge viale Romagna e viale Campania, su cui circolano gli autobus delle linee 90 e 91, a due passi dalla Stazione del Passante ferroviario di Milano Dateo, tra pochi anni sarà munita di una stazione della metropolitana della nuova linea leggera M4. E’ una zona bella ed elegante, architettonicamente di gran classe, e tuttavia trascurata dall’Amministrazione: si è lavorato molto su Piazza Risorgimento e Piazzale Dateo, e anche su Piazza Tricolore, ma piazzale Susa è lasciato a se stesso da mesi. Rispetto ad altri luoghi di Milano, tuttavia, il luogo può contare su uno spazio molto ampio che andrebbe gestito meglio. Cominciando col rimuovere tutti i parcheggi a “bordo parco” (oltretutto, tra Corso Plebisciti e viale Argonne, non ve n’è bisogno).

Rimossi questi parcheggi a bordo parco, andrebbe lastricato il percorso pedonale esterno. Buone le aree verdi, ampiamente dedicate ai cani.

 

Allo stesso modo, la stretta strada a senso unico che costeggia il Blender (l’apericlub famoso per il gargantuesco happy hour) andrebbe privata delle due file laterali di auto e spostata la carreggiata leggermente più in direzione del bordo sinistro, permettendo così su due marciapiedi lastricati su ambo i lati. Dulcis in fundo, un peccato anche l’aiuola lasciata a se stessa all’angolo con Corso Plebisciti. Oltre alla noncuranza, è anche un ostacolo al cammino. Sarebbero auspicabili piuttosto diversi blocchi di aiuole con bordo ad altezza media (stile Piazza XXV Aprile) così da permettere sia un agevole cammino sia di moltiplicare il verde, ma pur sempre in modo controllato, con un bordo ad altezza giusta per far sedere le persone.

 

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.