"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Zona Magenta – I lavori lasciati a metà

Via XX Settembre nacque come elegante strada per il passeggio all’inizio del Novecento. C’erano belle ville, tanti lampioni, aiuole curate; tutto questo regalava un’elegante atmosfera a questa via signorile. Poi l’avvento delle auto portò naturalmente all’eliminazione delle aiuole e all’asfaltatura. In tempi recenti, tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio dei Novanta, fu creata una pista ciclabile, oggi senz’altro da considerarsi una delle più vecchie di Milano.
Ultimamente il tratto di XX Settembre che si estende tra Vincenzo Monti e Giacomo Leopardi è stato ridisegnato: è tornata l’aiuola e la pista ciclabile è stata migliorata. Assaggio di un’operazione di più ampio respiro che verrà poi estesa all’intera via o solo un intervento eccezionale e isolato, solo su un lato per giunta?

2014-03-16 XX Settembre Ciclabile 1 2014-03-16 XX Settembre Ciclabile 2 2014-03-16 XX Settembre Ciclabile 3 2014-03-16 XX Settembre Ciclabile 4 2014-03-16 XX Settembre Ciclabile 5

Come si presentava la Via XX Settembre all’inizio del Novecento

Via XX settembre, 1917 XX Settembre 1930
Come si presentava quest’angolo prima dell’intervento

XX Settembre Ciclabile

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.