"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Zona Castello – Dal Fuorisalone una nuova istallazione di design al Castello Sforzesco

La creatività e la ricerca del design protagonisti della nuova isola pedonale di Piazza Castello. Dopo l’ottima accoglienza ricevuta da milanesi e turisti per le installazioni di Slide, Milano Makers ed Esterni che hanno animato Piazza Castello durante la scorsa settimana, è stata collocata oggi e permarrà sino alla fine di giugno, all’interno cortile delle Armi del Castello Sforzesco, ENtreePIC, l’installazione artistica di oltre sei metri ideata per il Fuorisalone 2014 da Michele Molè e Susanna Tradati e realizzata da ITALCEMENTI GROUP e STYL-COMP GROUP. La collocazione temporanea è resa possibile grazie alle collaborazione tra Comune di Milano, Interni e Italcementi.

“Un bell‘esempio di come pubblico e privato possano collaborare nel rendere più attraente la città e le sue isole pedonali nel segno del design”così commenta l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Moda e Design Cristina Tajani che prosegue: “Sono contenta che l’appello del Comune lanciato in occasione dello scorso Fuorisalone, per rendere disponibile le installazioni artistiche al grande pubblico non solo per il periodo circoscritto alla fiera ma per tutto l’anno, sia stato accolto da diverse imprese e associazioni contribuendo ad arricchire le nuove aree pedonali che stanno nascendo in città”. “Stiamo lavorando – conclude l’assessore – per replicare questa iniziativa anche in vista di Expo con lo scopo di offrire agli operatori del design una vetrina internazionale a cielo aperto e ai cittadini milanesi la possibilità di godere di installazioni e manufatti di arredo urbano frutto della migliore tradizione del design italiano e milanese”

ENtreePIC è una composizione scultorea che evoca un sistema vegetale connotato da una trama ramificata, il cui disegno frammentato e caotico genera un sistema entropico-morfico. Tale sistema è realizzato con materiali innovativi e tecnologie messi a punto da Italcementi Group e Styl-Comp Group, partners di Nemesi per il progetto del Padiglione Italia per Expo Milano 2015. La trama ramificata dell’installazione evoca la figuratività primitiva, e al contempo hi-tech, della ‘pelle’ di rivestimento del Padiglione. La materia da plasmare è cemento di colore chiaro, un cemento premiscelato “organico” la cui composizione di inerti è studiata per restituire una matericità calda e vibrante. L’intrecciarsi di linee e frammenti genera alternanze di luci e ombre, vuoti e pieni, e dà vita a un’architettura naturale, come a immaginare una foresta, una selva, nella quale perdersi o ritrovarsi. Un pezzo di architettura e di paesaggio artificiale, anticipazione e primo tassello del grande mosaico che andrà a comporre l’atteso Padiglione Italia.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.