"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano – Il traffico in città è diminuito considerevolmente

“I dati diffusi oggi da TomTom mostrano una Milano in costante miglioramento da tre anni e questo non può che farci piacere, perché prova che le scelte intraprese in materia di viabilità ci hanno portato a scendere dal podio delle città più congestionate in Italia”, ha dichiarato l’assessore e Delegato Nazionale Anci alla Mobilità Pierfrancesco Maran questa mattina durante la presentazione del TomTom Traffic Index presso l’Expo Gate di piazza Castello.

“La fotografia dei cambiamenti della nostra città, così come quella di altre realtà come Torino, è la prova che parte del Paese sta guardando a scelte culturali e amministrative differenti rispetto al passato. Fino a pochi anni fa eravamo noi ad andare all’estero per studiare le soluzioni messe in campo dalle altre città. Oggi continuiamo a confrontarci, ma sono in costante aumento le delegazioni che scelgono di venire a Milano per studiare Area C, che settimana scorsa ha anche vinto il premio annuale dell’Ocse come miglior politica sui trasporti”.

“Noi che viviamo Milano tutti i giorni facciamo sicuramente più fatica a riconoscere il cambiamento, ma ormai tutte le classifiche dimostrano che c’è un trend di miglioramento”, ha concluso Maran. “È giusto quindi che i cittadini chiedano ogni giorno di più, ma è anche giusto ammettere che ci sono netti miglioramenti e che non si tratta solamente di un fattore economico, come dimostrano i passi indietro fatti da altre città monitorate da TomTom”.

La metodologia utilizzata è basata sul confronto tra i tempi di percorrenza dei tragitti nei momenti privi di traffico (ad esempio, durante la notte) e i tempi di percorrenza nelle ore di punta. La differenza è espressa come incremento percentuale in termini di durata del viaggio. Il valore tiene conto delle strade locali, delle arterie e anche delle autostrade. Tutti i dati si basano su misurazioni effettive basate su GPS.


Urbanfile utilizza mappe basate su dati ©️ OpenStreetMap contributors

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.