"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Zona Duomo – La Statua della Libertà milanese

Quanti osservando il Duomo di Milano avranno notato che tra le 3200 statue che costellano la Cattedrale in facciata si trova la Statua della Libertà?

Quella collocata nella facciata meneghina è più vecchia di quella più famosa newyorkese di almeno 70 anni. Infatti la nostra bella statua si trova sul balcone centrale della facciata e sta a sorvegliare i passanti dal 1810. Disegnata e scolpita da Camillo Pacetti (1758-1826), artista neo­classico che insegnò a Brera, la statua rappresenta la Legge Nuova affiancata dall’altra statua della Legge Vecchia che regge delle taovole. Le due sculture combinate formano in modo impressionante la statua della Libertà di New York.

La Legge Nuova del 1810

Sono tutte ipotesi, quelle che sostengono che Frédéric Auguste Bartholdi si sia ispirato alle due sculture del Duomo per creare la sua statua alta 46 metri collocata nella baia della città statunitense, ma la somiglianza è impressionante. Molti preferiscono pensare come i francesi che l’ispirazione arrivava al Colosso di Rodi, mentre certi testi inglesi parlano del San Carlone di Arona (del 1698 alta 23 metri) e i toscani ribadiscono invece che la fonte è la Statua della Libertà della Poesia (eseguita tra il 1870 e il 1883), presente sul monumento funebre di Giovan­ni Battista Niccolini, in Santa Croce a Firen­ze, di Pio Fedi. Comunque sia, le nostre due statue potevano esser viste da Bartholdi, visto anche che Milano nel 1810 era Napoleonica e, soprattutto, significava anche conclusione della facciata della cattedrale. Non furono po­che le incisioni e riproduzioni dettagliate che si realizzarono e circolarono in tutta Eu­ropa all’epoca, quindi Bartholdi potrebbe senza alcun dubbio aver visto qualcuna di queste immagini.

La combinazione delle due statue

Il balcone con le due statue

Le tre statue delle “Libertà”

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.