"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Bolla-Amendola – Alberto Mario 3 Moderno sopra il Liberty

Alberto_Mario_3_2015_5 Alberto_Mario_3_2015_4

In via Alberto Mario al 3 c’è una palazzina ad uso laboratori di un solo piano rialzato in stile liberty, collegata con l’edificio residenziale posto all’angolo con via San Siro a due passi dalla stazione della metro Amendola. Presto al suo posto sorgerà la nuova residenza Alberto Mario 3 che manterrà la vecchia struttura liberty al piano terra e integrerà con una nuova costruzione moderna di sei piani. Il design architettonico scenografico e accattivante, il comfort abitativo e la bellezza estetica che i progettisti arch. Michel Romanò e l’ing. Paolo Crispiatico hanno potuto esprimere, sono alcuni elementi che renderanno davvero unica questa realizzazione. Al momento sono in corso opere di demolizione di un fabbricato esistente. Previsto inizio lavori di scavo nel mese di Novembre, termine dell’intervento estate 2017.

Alberto_Mario_3_2015_3 Alberto_Mario_3_2015_2 Alberto_Mario_3_2015_1

I renderings:

Alberto_Mario_3_0 Alberto_Mario_3_5 Alberto_Mario_3_1 Alberto_Mario_3_4 Alberto_Mario_3_2 Alberto_Mario_3_3

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


7 thoughts on “Milano | Bolla-Amendola – Alberto Mario 3 Moderno sopra il Liberty

  1. Claudio K.

    Credo che i toni trionfalistici vengano dal sito del progetto o da un comunicato stampa… giusto?

    Comunque, sì, il progetto non è male e mi sembra si integri abbastanza bene con l’edificio preesistente.

    Dopotutto, molti dei monumenti più belli di Milano nascono dalla sovrapposizione di elementi con stili e di epoche diverse… chissà che fra 200 o 300 anni i posteri non vedano in questo modo anche i nostri esperimenti attuali…

  2. Francesco De Collibus

    Il rendering non mi piace. Spero sia solo per colpa del rendering con le texture del manufatto liberty un po’ grossolane. Attendiamo l’esecuzione

  3. antonio

    Bah.. meglio lasciare le cose come stanno.. io avrei abbattuto la palazzina arancione che si intravede sul fondo.. quella è una bruttura. E avrei lasciato il liberty.

  4. fabio

    Dai rendering sembra che rimanga in piedi soltanto la facciata in stile liberty, trasformata in cancellata d’ingresso con l’edificio nuovo completamente scollegato e arretrato. Se fosse così direi un’occasione persa di confrontarsi veramente con la preesistenza.

  5. Anonimo

    Molto interessante il riuso dell’edificio Liberty, che nonostante probabilmente rimanga soltanto come facciata, manitene comunque il suo carattere e la sua identità di muro che separa la strada dall’interno. Il palazzo moderno è davvero brutto, rimpiango l’eleganza con cui archietti come Caccia Dominioni hanno saputo gestire meglio il dialogo con le preesistenze.

  6. Eugenio ML

    Molto meglio quanto realizzato rispetto ai render …terribili dove sembrava venisse appiattita la facciata originale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.