"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Venezia – L’orologio sparito

A Porta Venezia, in piazza Oberdan, all’angolo con Corso Buenos Aires, fino all’inizio dei lavori di rifacimento della piazza terminati poche settimane fa, si trovava uno dei pochi orologi d’epoca sopravvissuti in città. Si tratta di una serie realizzata nei primi anni Trenta del Novecento. Una sorta di pendola a quattro facce semplice e lineare che nella parte del fusto ha quattro lavagne luminose per spazi pubblicitari, si affianca agli orologi stradali rotondi oggi molto più diffusi.

Ora in questa piazza è sparito, e noi ci siamo chiesti come mai sia stato eliminato? Perché a Milano tutto quello che è vecchio deve per forza essere eliminato? Negligenza? Non curanza? Troppo costoso mantenerli?

Con quello in piazza De Angeli ne siamo riusciti a contare in tutto solo 4. Anche questo piccolo oggetto d’arredo urbano sarebbe da preservare o facciamo sparire anche gli ultimi quattro?

Orologio_Piazza_Oberdan_1

 

2012-09-20_Porta_Venezia_Orologio 2014-01-12 Porta Venezia 4 Orologio

2016-02-06_Oberdan_Porta_Venezia_32

Ecco ora sostituito da un orologio rotondo

In piazza Lima ce n’è un altro, ora colorato di grigio scuro.

2016_Corso_Buenos_Aires_85

2016_Corso_Buenos_Aires_104 Orologio_Piazza_Lima_2 Orologio_Piazza_Lima_1

 

In Piazza Cavour un altro, anch’esso colorato in grigio, anche se assediato dal solito caos urbano, tipico di questa piazza.

Orologio_Piazza_Cavour

2013-06-29++CAVOUR+Orologio.jpg

 

In Piazza Tricolore, un po’ dimenticato

Orologio_Piazza_Tricolore_2 Orologio_Piazza_Tricolore_1

In Piazza IV Novembre all’angolo con via Fabio Filzi invece, è un po’ degradato…

Orologio_Piazza_Filzi_1

 

In Piazza San Babila ve n’era uno, che naturalmente dopo la ristrutturazione della piazza avvenuta nel 2000, l’orologio è stato eliminato.

Piazza San Babila 1950-55

Piazza San Babila 1950-55

Piazza San Babila - Orologio pubblico colonna del Leone e la Basilica nel 1958-60

Piazza San Babila – Orologio pubblico colonna del Leone e la Basilica nel 1958-60

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | Porta Venezia – L’orologio sparito

  1. wf

    Urbanfile avete perfettamente ragione.
    Io rilancerei però la cosa con una iniziativa culturale ironica per questi oggetti del primo novecento.
    Come per le vecchie cabine telefoniche rosse di Londra, prima li rimetterei a nuovo magari ricolorandoli di rosso fuoco e poi posizionandoli in maniera iconica e centrale nelle piazze e nel loro luogo urbano.

    Come segni di design del primo novecento che hanno viaggiato nel tempo sino a noi.

    Un gesto futurista.

    Ma ci vuole quel coraggio cromatico che Milano non ha mai avuto.
    Ci sarebbero i pronti soccorso pieni di storture di naso.

  2. -Ale-

    A me non piaciono. Non sono orologi… sono piccoli cartelli pubblicitari con un orologio sopra, il tutto con una struttura in verde cadorna (o malpensa… o darsena… o brutto).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.