"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Vetra – La riqualificazione in Piazza Vetra, a buon punto

2017-01-14_Piazza_Vetra_1

Siamo tornati (ci eravamo stati a novembre) a vedere a che punto sono i lavori per la riqualificazione del tratto di pavimentazione di piazza della Vetra,  per intenderci quello verso l’istituto Carlo Cattaneo, tra via Pio IV e via Cardinale Caprara. Per fortuna, ora che il cantiere è giunto quasi alla conclusione, possiamo tirare un sospiro di sollievo e notare che non è stato steso catrame, come temevamo, ma al posto degli ormai sconnessi sampietrini, sono state posate invece delle pietre in beola. La sistemazione ha riguardato anche le aiuole, ridisegnate e sistemate meglio.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | Vetra – La riqualificazione in Piazza Vetra, a buon punto

  1. GetFuzzy

    Ottimo intervento! Belle soprattutto le aiuole “allungate” lungo il bordo del marciapiede, nel complesso l’intervento richiama quasi le atmosfere ottocentesche!
    Tralasciando le scritte sui muri nei dintorni, ovviamente…

  2. Nicola

    Purtroppo non è un bel lavoro, per niente. Cioè è sicuramente ben realizzato, con bei materiali e curato, ma a livello di progetto è quello che si fa sempre a Milano, si riqualifica senza ripensare. L’ingombro del marciapiede non è stato minimamente toccato, non si è pensato ad ingrandire lo spazio per i pedoni, non si è pensato a un percorso ciclabile, si sono mantenuti tutti i parcheggi in una zona a vocazione pedonale. I parcheggi in centro vanno diminuiti, soprattutto quelli in superficie, non aumentati o mantenuti, altrimenti non usciremo mai e poi mai dall’impostazione di una città in cui dominano le auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.