"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Brera – Un futuro d’alta classe per il palazzo Brera 19

In Via Brera 19, proprio di fronte alla Pinacoteca si trova un palazzo degli anni Cinquanta in abbandono da una decina d’anni. Qui in origine si trovava lo stupendo palazzo di Pio IV Medici, sontuoso palazzo rinascimentale distrutto dalle bombe del 1943. Il gemello al fianco, Brera 21, realizzato nel 52 da Paolo Chiolini, venne riqualificato nel 2012.

Per circa dieci anni il palazzo di Brera 19 è rimasto congelato nell’abbandono, ogni tanto qualche barlume di movimento nel cantiere, doveva diventare un W hotel a partire dal 2008, ma poi nulla, i lavori si arenarono anche per le traversie finanziarie del gruppo. Finalmente pare esserci una svolta epocale, anche nell’ambito stesso del panorama milanese, infatti è annuncio recente che la catena Soho House aprirà un club esclusivo proprio nel palazzo abbandonato.

Già presente in diciotto città del mondo, con 65 mila soci e altrettanti in lista d’attesa, il gruppo londinese non aveva mai considerato di espandersi nelle città italiane, le mete previste erano altre, ad esempio: Mumbai, Los Angeles e Hong Kong. Ma in questi anni Milano è riuscita a diventare uno dei “The place to be” (posto dove bisogna esserci), meta di turisti più che mai e naturalmente sempre più città del jet-set, così i manager di Soho House hanno iniziato a valutare possibili sedi sotto la Madonnina, e in subordine a Roma. La scelta è ricaduta su Milano.

Soho House è una meta ambitissima da professionisti d’affari e delle pubbliche relazioni, dai designer e dai fotografi di moda, dai globetrotter che girano le capitali finanziarie del mondo, oltre che dai guru della finanza.

 

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


3 thoughts on “Milano | Brera – Un futuro d’alta classe per il palazzo Brera 19

  1. CK

    Mi sono sempre chiesto se lo spazio tra i due palazzi, che fa da cannocchiale ottico al portale di Brera, non si potesse espropriare e farne un passaggio pubblico, collegandolo alla chiesa sconsacrata di via Formentini che potrebbe diventare quel centro di accoglienza visitatori che adesso manca a Brera.

    Lo so che è solo un sogno ma ogni tanto è bello anche sognare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.