"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Volta – Ciclabile Ceresio-Baiamonti: aggiornamento 20 giugno 2018

Vi aggiorniamo sulla situazione del cantiere per le ciclabili di via Ceresio e piazzale Baiamonti a Porta Volta. Qui il nostro articolo con i disegni della ciclabile.

Lungo viale Pasubio, ai piedi della lunga “serra” della Feltrinelli, i tecnici stanno istallando la base della rastrelliera per il BikeMi.

Intanto stanno allargando e sistemando i marciapiedi attorno ai due caselli di Porta Volta.

Noi rimaniamo perplessi ancora da come riusciranno, i tecnici del Comune, a risolvere il marasma dei parcheggi selvaggi che caratterizzano la piazza (e non solo).

Altra cosa che ci lascia terribilmente perplessi sulla resa finale di quest’intervento è il sapere che i masselli in pietra, collocati nella piazza ben settanta/ottant’anni, fa vengano tagliati e ricomposti senza un senso, compresi i binari inutilizzati da decenni che ora sono riemersi dai marciapiedi rimossi. Ora gli stessi binari verranno ri-sepolti sotto la ciclabile e i marciapiedi. Insomma, un lavoro fatto come chi scopa la sporcizia sotto il tappeto, per un po’ non si vedrà, ma poi?

Ultimiamo il nostro giro lungo via Ceresio, dove per prevenire il parcheggio selvaggio il Comune sta sistemando una ringhiera lungo la ciclabile. Intanto qualche furbetto ha approfittato




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


5 thoughts on “Milano | Porta Volta – Ciclabile Ceresio-Baiamonti: aggiornamento 20 giugno 2018

  1. antonio

    I mozziconi di pavè tagliato per far combaciare il marciapiede sono tremendi. Rovinano delle pietre di 100 anni per fare un lavoro inadeguato.. perchè se non sono posate bene si sollevano dopo poco, come in porta ticinese.
    Meglio fare un cordolo di cemento..

  2. Anonimo

    La Smart bianca gode, alemno in questa via, degli ultimi momenti di parcheggio ignorante… presto un’altro pezzetto di città avrà ordine.

    1. Wf

      Spero che finiscano le opere intorno alla smart.
      Così non può più uscire.
      È per toglierla da lì devono smontarla a picconate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.