"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Cinque Vie – Piazza Mentana: la Caporetto dei pedoni

Solo pochi giorni fa il Comune, attraverso gli Assessori del Primo Municipio e l’Assessore Granelli, annunciava di aver finalmente risolto il problema di Piazza Mentana, da sempre assediata dalle auto parcheggiate in modo caotico.

Infatti così annunciavano: Piazza Mentana libera dalle auto intorno al monumento in memoria dei garibaldini caduti nella battaglia di Mentana.

Con un bel post che mostrava il “prima e dopo”…

Noi abbiamo intitolato l’articolo evocando un’altra battaglia assai famosa, quella di Caporetto, che rappresenta la più grave disfatta nella storia dell’esercito italiano avvenuta nel novembre del 1917.

Infatti siamo passati a fare alcune foto, come cerchiamo di fare sempre per documentare interventi urbani di vario genere, ed ecco il nostro reportage di domenica scorsa, quando le automobili stavano belle parcheggiate a ridosso del monumento di recente restaurato, nella piazza da poco riqualificata e sistemata.

Era stato promesso che parte della piazza sarebbe tornata pedonale, soprattutto dopo l’intervento di riqualificazione, ma come si vede se non vengono applicate le multe e soprattutto se non si provvede a mettere ostacoli – gli unici deterrenti al parcheggio selvaggio – le auto vengono parcheggiate come si è sempre fatto.

Perché non mettere delle panchine intorno al monumento, ad esempio?

E poi, perchè il parcheggio motocicli e biciclette proprio davanti al monumento?

Non ci sembra una bella soluzione, comunque rappresenterebbe un ostacolo visivo brutto da vedersi. In ogni caso con le auto parcheggiate, anche le bici e i motocicli non si possono parcheggiare altrimenti bloccherebbero le manovre alle vetture.

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


23 thoughts on “Milano | Cinque Vie – Piazza Mentana: la Caporetto dei pedoni

  1. Anonimo

    Ma con tutti i vigili che ha Milano come è possibile che regni questa anarchia ?

    Qui si tratta di uno sfregio ai soldi dei contribuenti. Possibile che quando vengono fatti questi interventi non si pensi di introdurre nel progetto anche dei dissuasori ?

    Sala ha detto che nel 2030 toglierà tutte le macchine dai marciapiedi. Dobbiamo davvero aspettare altri 12 anni o come ci dice il buon senso nelle aree riqualificate questo progetto può cominciare subito ?

    Il caos in cui versa Milano e la mancanza di determinazione nel contrastare questa situazione è unica al mondo.

  2. Anonimo

    Lavoro che sembra fatto male.

    Dove sono parcheggiate le auto non c’è nessun cartello di divieto di sosta (per non parlar dei dissuasori), ma solo un isolato palo che dice parcheggio moto che manco lo vedi.

    E poi alcuni dei parcheggi son pure regolari, tipo nell’ultima foto.

    Quando si tratta di togliere posti auto in strada ai residenti ricchi delle zone di lusso, il Comune è sempre molto timido (vedasi Piazza Lavater).

    Leone coi poveri, agnello coi ricchi.

    1. Andy

      GLi ostacolo spostano il problema 50 m più un là. I parcheggi (box, caro wf. B-O-X) sotterranei sono l’unico rimedio intelligente e lungimirante al parcheggio selvaggio. Poi si possono pure mettere i dissuasori, le statue del tuo amico Che Guevara o delle veline più belle.

  3. _

    Provate ad immaginare quella piazza APPENA RIFATTA e senza le auto in sosta: sarebbe comunque una spianata di sampietrini adibita a parcheggio moto, motorini, scooter, tricicli e maximoto, con parcheggi per auto residenti attorno.
    Alberi zero
    Verde zero
    Aiuole zero
    Panchine zero
    Stalli per bici zero

    Ma chi l’ha studiata la riqualificazione? L’Ufficio Tecnico dell’Automobil Club?!?!

  4. massy982

    ahaha sì proprio l’ACI!! Che vergogna! Ma si può? Dai voglio essere positivo: può essere che i dissuasori arriveranno e che magari per qualche motivo non sono ancora stati posizionati?

  5. Andy

    Leggo sempre i soloni nemici dell’auto. Quello che voi indefessamente chiamate parcheggio selvaggio è dovuto alle auto dei residenti e al fatto che non sono stati costruiti parcheggi nel corso dei decenni. Mossa furba, indubbiamente, che si riscontra anche nel 90% delle vie di Milano.
    Ora, non ci vuole un genio (in realtà Wf non ci arriva) per capire che ipedire la sosta, mettere guardie armate o coccodrilli affamati non risolve il problema ma crea disagio a cittadini e attività economiche.
    Prima di fare qualunque divieto o oepra draconiana bisogna fare come a Riccione, dove il sindaco (nonostante sia di sinistra) si è dimostrato illuminato e intelligente: PRIMA di pedonalizzare il lungomare ha costruito decine di parcheggi sotterranei. Prendete esempio da come si fa invece di blaterare ca**ate utopiche.

    1. Wf

      Cos’è che non capisci della frase ” i silos parcheggi di Milano dove vengono costruiti rimangono costantemente vuoti e non utilizzati”?

      Se hai difficoltà cognintive di interpretazione del testo possiamo fare una colletta e pagarti un insegnante di sostegno..

      Sempre dalla parte di chi ha bisogno di un aiuto.

      1. Andy

        Posto che resto in attesa che mi dimostri che restano vuoti, posto che parli per frasi fatte sentite nei film con Liam Neeson e posto che ogni volta che si parla di invasione di auto combatti i parcheggi, la tua limitatezza nel pensare e nel ragionare è veramente allarmante. Allarmante per te, in primo luogo. Infatti se in una piazza dove ci abitano delle persone ci sono troppe auto messe in modo disordinato, buon senso suggerirebbe di costruire dei ricoveri per tali auto. Preferisci chiamarli “box per residenti”? Ti senti meglio se scrivo queste parole? Ecco: box per residenti. Solo così, e non con le misure cretini che auspichi tu (che nemmeno sono delle misure), si risolve il problema.
        Sei proprio di sinistra, guarda: utopico, illuso e incapace di pensare

        1. Wf

          La tua ottusità è tale che ti impedisce di fare un ralodo calcolo dello spazio e di giungere alle conclusioni che non esiste lo spazio disponibile per costruire un box per ogni singola famiglia residente..

          Sempre che poi abbiani vglia di spendere 80mila euro per pagarsi il box quando possono parcheggiare in piazza mentana sotto le chiese .. a gratis

          Quando l ottuso è colui che indica con il dito…
          L ottusità si cura

          1. Anonimo

            Se anche un box residenti costruito sotto una piazza venisse a costare veramente 80.000euro, sono 300€ al mese con un mutuo ventennale e alla fine ti resta pure qualcosa di rivendibile.

            Se poi il box costasse 40.000€ sarebbero 150€ al mese che è quanto spendi per un mensile in un garage. Se il parcheggio residenti nelle zone centrali non fosse gratis, costruire ed acquistare un box sembrerebbe l’unica scelta logica.

            Tutto al lordo di incentivi fiscali ed agevolazioni varie.

            Noi invece preferiamo non far pagare il parcheggio in strada, tollerare la sosta selvaggia e piangerci addosso con la favola che i silos son vuoti e “i parcheggi attirano il traffico” (due mezze verità assurte a principio guida).

            Poi chiaro che al Giambellino o al Gallaratese il discorso economico è diverso, ma qui siamo in Piazza Mentana…

          2. Andy

            Wf, la tua stupidità rasenta il ridicolo. Del resto sei di sinistra.
            Quindi, ricapitoliamo: il parcheggio selvaggio NO, i parcheggi sotterranei NO e i parcheggi sopraelevati NO. Quindi mettiamo i dissuasori, gli alligatori e le tasse sulle auto dei ricchi capitalisti che inquinano il mondo. Quindi risolvi i problemi coi tuoi dogmi buffoneschi che ti fanno ritenere il depositario della verità? Anonimo delle 15.34 ha cercato di spiegarti le cose in maniera molto più educata di me.
            Tu sei il classico motivo per cui il PD perde voti.

  6. Luigi C.

    Queste immagini mi danno il votlastomaco…
    Togliere le auto dalla strada è una missione impossibile se perseguita con i mezzi attuali…
    Servono parcheggi interrati innanzitutto ma, allo stesso tempo, nuove tasse ai residenti possessori di auto in centro, la trasformazione dell’area C in congestion Charge.
    Bastone e carota ragazzi.

    Infine…da un punto di vista progettuale, se davvero il Comune avesse voluto rendere pedonale e libera dalle auto Piazza Mentana non avrebbe certo approvato un progetto del genere.
    Chiaramente si tratta di slogan propagandistici completamente distaccati dalla realtà dei fatti e dalla presunta volontà di questa giunta nel rendere Milano una città a misura d’uomo.

    1. Andy

      Complimenti per il demente pensiero del tassare le auto dei residenti possessori di auto in centro. Pensi che con una tassa – che è più corretto chiamare balzelo medievale – uno venda la macchina? Vedi, non so chi tu sia. Ma leggendo le tue parole capisco che sei un illuso fuori dal tempo: forse nel 1920 l’auto era un bene superfluo. Dagli anni ’50 in poi l’auto è diventata uno strumento di lavoro, uno strumento che sviluppa l’economia. E non solo quella delle case costruttrici. Ora, dimmi tu: che ca**o di senso ha tassare delle auto quando già pagano:
      – il bollo
      – la tassa di registro
      – le tasse sulla benzina
      – varie
      Ma spettila di blaterare, su (e te lo dice uno che non abita in centro e si muove coi mezzi pubblici)

      1. Andy77

        Avere una macchina è un diritto ma non è un diritto parcheggiare selvaggiamente.
        Io abito in una zona servita da due metro una stazione ferroviaria a 400 metri più diverse linee di superficie. Inoltre ci sono dei parcheggi seminterrati a disposioine al costo di 1,50 €/h (disponibilità abbonamenti più vantaggiosi) Persone che parlano come te parcheggiano pure di fronte agli ingressi dei silos pur di non usare i mezzi pubblici o pagare il parcheggio.
        Seguendo la tua logica dato che pago l’IMU e la TARI è mio diritto scaricare dove mi pare la spazzatura. Il tuo ragionamento è di un livello più basso di quello di un analfabeta funzionale, semplicemente opportunista ed egoista con scarso senso civico.

        1. Andy

          Ti segnalerò come vincitore della frase più “mentecattesca” del forum! Io parcheggio dapperttutto? Ma se non sai dove io viva, la mia età, il mio stato sociale e cose simili come fai a dire questa cosuccia?
          Piuttosto: se almeno la metà delle vie di Milano non è in grado di contenere le auto dei residenti (senza contare quelle dei visitatori), il parcheggio si tramuta automaticamente in selvaggio. O alla spera in Dio. O, se preferisci, alla ca**o di cane.
          Non ci avevi pensato, vero?
          Anche alla tua testa dura e bacata dico che finché non si costruiscono posti auto sotterranei o sopraelevati a beneficio dei fottutussimi residenti – di piazza Mentana come di piazza mianonnaincarriolaconlemutandeviola – Milano sarà invasa dalle auto parcheggiate. E’ una legge fisica che risulta incomprensibile ai soloni come te, che hanno pure la fantasia di dare dell’analfabeta a quelli che provano a ragionare.
          Se poi il comune continua a costruire condomini residenziali nell’area comunale, non fa altro che aumentare la densità di persone, cani, gatti, passerotti e automobili. Ma questo è un discorso che forse non sei ancora in grado di afferrare

        2. Anonimo

          Andy77 non hai torto ma stai facendo minestrone tra la questione dei parcheggi residenti (che è quel che si discuteva qui) ed i pendolari che arrivati a Milano mollano la macchina in ogni buco libero possibile immaginabile.

  7. Filippo

    Ci sono passato appena dopo ferragosto. Nonostante fosse quasi vuota, sono rimasto stupito che in una così bella piazzetta sia consentito parcheggiare.

  8. Luca Foschi

    Vi aggiorno sui motivi di questa situazione. Il progetto prevede anche la posa di elementi di arredo urbano per evitare la sosta sulla piazza. Devono ancora completare i lavori. Hanno ridisegnato tutta la segnaletica orizzontale, ma devono ancora posare parigine (dissuasori), panchine e rastrelliere. Nei prossimi giorni dovrebbero riuscire a posarli. Comunque tutte le macchine che ci sono adesso sono in divieto di sosta e sanzionabili. Con la posa del nuovo arredo urbano, sarà impossibile accedere nell’area centrale della piazza. Speriamo facciano in fretta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.