"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Duomo – Quei gran geni della sicurezza

Solo pochi giorni fa avevamo scritto un articolo lamentando la presenza, alquanto brutta, dei newjersey anti attentanti disseminati nelle zone pedonali, e suggerendo che il Comune, secondo noi, dovrebbe prima o poi sostituirli con oggetti d’arredo migliori, come fioriere o altre invenzioni.

Da qualche giorno, per lavori al tetto di Palazzo Carminati (quello proprio di fronte al Duomo) in via Mercanti, proprio dove si trovano le due sculture di Pietro Consagra (non molto amate dai milanesi a dire il vero), e dove il Ministero della Difesa ha piazzato i militari di ronda con ulteriori barricate, sono state montate delle impalcature.

Ora ci chiediamo, chi è che permette tutto ciò? In questo modo muoversi da Piazza del Duomo e dirigersi verso piazza Cordusio -e viceversa- è impossibile. Noi abbiamo fatto alcune foto la mattina presto e già si formavano code per il passaggio, che è diventato ulteriormente angusto. In pratica il passaggio per piazza Mercanti è stato ridotto ad un metro per lato (non che prima ci fosse poi tanto più spazio). Se. poi, per motivi di pericolo la gente dovesse scappare da questo lato, con questi restringimenti che cosa potrebbe succedere?

Possibile che non si trovi un’altra soluzione?




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | Duomo – Quei gran geni della sicurezza

  1. Davide V.

    Posso capire i new jersey nella fase di emergenza ma non che siano ancora li a distanza di così tanto tempo! Non c’è bisogno di inventare nessuna soluzione fantasiosa, la zona deve essere protetta per evitare l’accesso di automezzi ma dovrebbe essere contemporaneamente permeabile all’accesso pedonale. Perché non mettere dei normalissimi e robusti paracarri in pietra sui bordi del marciapiede?! Questa soluzione andrebbe benissimo per delimitare e proteggere tutti i bordi delle zone pedonali.

  2. Anonimo

    Complimenti vivissimi al Funzionario Comunale che ha autorizzato l’occupazione di suolo pubblico per quella impalcatura.

    Bello vedere che tutti lavorano in modo preciso e meticoloso. Che li ci sia un presidio dell’Esercito credo lo sappia tutta Milano…. 😉

  3. DS

    Provate a passare all’ora di pranzo quando piove in quello spazio! c’è da divertirsi!
    Anche senza impalcatura l’accesso in Via Mercanti va completamente rivisto, oltre a essere scomodo (e pericoloso) per i pedoni, è anche orribile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.