"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Garibaldi – Corso Garibaldi 95 e Casa Artisti: febbraio 2019

Da derelitto in pieno centro a nuovo spazio culturale, finalmente la Casa degli Artisti di Corso Garibaldi è a buon punto. Sono state rimosse le cesate di cantiere e completate le finiture esterne. Così anche per Corso Garibaldi 95.

La torre alta 10 piani, costruita sul retro di Corso Garibaldi 95, oramai è anch’essa a buon punto. Sono già comparse le tante sulle grandi terrazze che avvolgono l’edificio ad ogni piano.

Volevamo sottolineare però come questo piccolo giardino nel tempo sia stato “trascurato”, tanto che le foglie autunnali cadute non sono mai state raccolte e oramai si è formato un pantano di foglie in macerazione ovunque. Ci chiediamo come possano giocare i bambini in questo luogo. Foglie che si sono accumulate persino sul fondo della vasca, mai ripulita. Speriamo che a lavori ultimati, il giardino riceva le giuste e doverose attenzioni e che magari questa è solo una situazione dovuta ai due cantieri incombenti.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


2 thoughts on “Milano | Porta Garibaldi – Corso Garibaldi 95 e Casa Artisti: febbraio 2019

  1. Est71

    ben venga il recupero di un edificio pregno di storia come la Casa degli Artisti, ma l’intero progetto proprio non mi piace.
    Un finto edificio vecchia Milano demolito e ricostruito con gli stessi allineamenti, quindi disallineato con quanto nel tempo si è affiancato sul corso Garibaldi,
    una torre residenziale di 10 piani totalmente fuori contesto che potrebbe trovarsi a suo agio sul lungo mare di Montecarlo,
    e un bel muro cieco e bianco che per quanto ormai storico sarà la lavagna preferita dai vari writers-bimbominchia-annoiati sociali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.