"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Calvairate – Umbria 98, finalmente verrà completato!

A Calvairate, in viale Umbria 98 da anni c’è una delle molte vittime dei fallimenti societari che hanno colpito la città negli anni scorsi.

Qui vi era una vecchia palazzina del primo Novecento, demolita nel 2013. Un nuovo complesso residenziale sarebbe sorto. Si sarebbe allineato coi palazzi limitrofi, tutti costruiti negli anni Cinquanta, e avrebbe avuto un piano terra a doppia altezza, di modo da non avere appartamenti al primo piano, troppo vicini alla via trafficata. Una grande apertura laterale alta tre piani avrebbe permesso di vedere il piccolo giardino condominiale e il resto del complesso sul retro, una stecca alta e stretta di nove livelli.

Realizzata struttura e costruiti i muri in mattoni, il cantiere si fermò. Dal 2015 si è trasformato in uno dei tanti palazzi abbandonati e a rischio degrado.

Finalmente a quanto pare, la nuova società ha ottenuto il permesso per completare l’opera. Quindi si spera a breve di vedere nuovamente gli operai al lavoro. Il nuovo progetto, Casa Selene, è firmato da Degli Esposti Architetti.

Il nuovo progetto, ridisegnato e riprogettato, sarà realizzato in classe A, caratterizzato da grandi terrazzi e spaziose logge, vuole creare un nuovo concetto dell’abitare, più moderno e funzionale, pur mantenendo la struttura già realizzata.

I nostri precedenti articoli: 2014 – 2016 – 2017 – 2018




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


One thought on “Milano | Calvairate – Umbria 98, finalmente verrà completato!

  1. Anonimo

    Dalle foto si vede molto bene che la 92 continua a passare tra il traffico su una preferenziale disegnata per terra per la gioia di chi si deve affidare al trasporto pubblico e dei (pochi) ciclisti kamikaze che percorrono quel tratto.

    Terminare la preferenziale nello spartitraffico è evidentemente opera di immane difficoltà e di priorità zero.

    Complimenti vivissimi a Comune, Municipio, ATM e a chiunque altro stia contribuendo a questo schifo di situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.