"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Lorenteggio – Partono il lavori di riqualificazione di via Giambellino

Dopo anni di attesa, finalmente in via Giambellino partono i previsti lavori di riqualificazione.

Questa mattina, infatti, gli operai inizieranno a mettere mano al parterre tranviario che corre al centro della storica via milanese (a causa delle lavorazioni il tram 14 limiterà a piazza Cantore, proveniente dal centro; il restante percorso verrà coperto da bus sostitutivi fino al 31 di luglio, giorno della ripresa della circolazione tranviaria – ulteriori informazioni sul sito ATM). Si effettuerà la sostituzione dei binari, ma la parte più rilevante è quella della riqualificazione della via che si farà contestualmente, con messa a verde ai lati della tranvia e rifacimento dei marciapiedi.

Il progetto, che costerà 7,5 milioni di euro, approvato nella primavera del 2017, è rimasto bloccato a causa di un ricorso al TAR da parte di uno dei partecipanti al bando di gara. Adesso, finalmente, i lavori di riqualificazione possono iniziare, per poi proseguire per circa un anno.

A questa riqualificazione se ne unirà presto un’altra complementare, di un progetto denominato Smart It, finanziato dall’Unione Europea, che prevede l’istallazione di telecamere con sensori di movimento e rumore, cestini che segnalano all’Amsa quando sono pieni e lampioni in grado di ottimizzare il livello di illuminazione. Tutte cose che si spera contribuiranno a migliorare il livello di sicurezza, il decoro e la fruibilità della zona.

Qui di seguito la parte alberata di via Giambellino, che da piazza Napoli giunge sino all’incrocio con via Gentile Bellini con doppio filare di platani ai lati dell’area dei binari. Dopo la via Bellini invece, la via prosegue senza alberature.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


16 thoughts on “Milano | Lorenteggio – Partono il lavori di riqualificazione di via Giambellino

  1. Anonimo

    Ma che pezzo della via sistemano?
    Da piazza Tirana a via Sanniti sono poco più di 100 metri a dir tanto (si vede anche nella slide: è lungo come 4 sirietti….)
    Le foto allegate sono invece relative a tutt’altra parte della via, verso via Brunelleschi.

  2. Marco

    Dopo anni di attesa pensavo che il tratto da riqualificare fosse un po’ più lungo. Meglio di niente però. A quando i prossimo lotti?

  3. Wf

    Ecco perché erano fermi… un ricorso al tar.

    Ma questa é la famosa riqualificazione dei palazzi progettata da renzo piano per il giambellino??

    O mi confondo con altri progetti?

    1. Anonimo

      Credo si tratti solo della corsia dei tram, le case è un capitolo diverso e anche più difficile da mettere in pratica: quando cerchi di mettere a posto delle case, fossero anche un devasto come quelle, il rischio di passare per “fassista” e “rassista” c’è sempre, purtroppo.

  4. Alessandro

    La riqualificazione riguarderà solo il tratto che va da piazzale Tirana a Largo Giambellino, per la parte che va da largo Giambellino fino all’incrocio con via Bellini, parte cui si riferiscono le foto, non vi erano fondi quindi rimarrà così bella come potete ammirare.

    1. massimiliano

      se fosse cosi’,che la parte tra via bellini e largo giambellino rimarra’ senza alberi, sarebbe agghiacciante. mi auguro di no.

      1. Anonimo

        Farebbe scopa col prolungamento della Giambellino dopo piazza Tirana verso Corsico che sebbene molto più dignitosa, sembra uscita dal progetto utopico malriuscito di un architetto Sovietico degli anni 80 per la periferia di Novosibirsk. Anche in questo caso penso che tutto rimanga com’è visto che non ci son case popolari intorno.

      2. Alessandro

        Caro Massimiliano,
        questo è ciò che ci è stato detto nell’assemblea pubblica dove hanno presentato il progetto, avevano messo a bilancio solo i soldi per finanziare quel lotto; imbarazzante oltre che agghiacciante.

  5. Anonimo

    Piste ciclabili nemmeno l’ombra…speriamo a questo punto le facciano lungo la parallela via Lorenteggio appena finiscono i lavori MM4. Qualcuno sa se almeno li son previste?

    1. Adriano

      Per ora la progettazione viene impostata senza ragionare sui prossimi 30 anni si rifanno parti di città senza connessione alle altre parti…insomma questa giunta come la precendente continuano a prendere scelte da paesino di provincia facendo pezzi male per risparmiare giusto per far vedere che fanno qualcosa…peccato 8 anni buttati nel cesso se ci fosse ancora la moratti avremmo molto più slancio visto le capacità che ha avuto per aggiundicarsi expo e per vendere i terreni di garibaldi e city life, con queste due giunte avremmo se ci fossero state prima della riqualificazione di garibaldi ora avremmo una rotonda tattica con un paio di piste ciclabili fatte di m…a

  6. giuanin

    Terminati i lavori sui binari del 14…di alberi però nemmeno l’ombra (ah ah battuta,)

    Qualcuno conosce le tempistiche della messa a verde?

  7. Fabrizio

    Chiedo scusa, come mai tali lavori non sono ancora partiti? C’è stato solo un lavoro ai binari terminato il 31 Luglio e oggi 23 Agosto è tutto come prima, non c’è alcun cartello, nessuno sa nulla, solito degrado su marciapiedi e soste abusive lungo i binari del tram. Può darci spiegazioni aggiornamenti? Grazie

  8. luca

    Mi chiedo, come fanno a spendere quasi 8 milioni di euro per sistemare due filari di alberi in una striscia di terra di circa 200 metri? Al posto di fare questo simpatico scherzo, avrebbero potuto spendere questi 8 milioni per garantire la manutenzione e la pulizia delle strade per tutta Giambellino per almeno 10 anni. Oppure mettere mano allo scempio delle case popolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.