"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Farini – Arriva un supermercato all’angolo Stelvio-Valtellina

A quanto pare, un supermercato Aldi sta per aprire il suo primo punto vendita in città all’angolo tra via Valtellina e viale Stelvio.

Nel gennaio scorso erano cominciate le demolizioni per l’edificio industriale di via Valtellina 29. Edificio che si poteva preservare maggiormente secondo noi, ma di cui, per fortuna, sarà salvata una porzione di facciata lungo viale Stelvio.

Qui sotto le demolizioni nel gennaio scorso.

Ecco la situazione come si presenta nei primi giorni di agosto 2019.

Permesso di costuire 123, data 8 apr 2019
Proprietà: ALDI immobiliare S. R. L. 
Ristrutturazione edilizia con abbattimento, ricostruzione e ampliamento
Importo: 3220389 euro
Progettista: Studio Ossola




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


6 thoughts on “Milano | Farini – Arriva un supermercato all’angolo Stelvio-Valtellina

  1. Luigi

    Horror! Solitamente i rendering migliorano quello che sarà, invece già così è una scatola di scarpe appoggiata a dei piloni, era molto migliore l’edificio industriale

  2. Michele

    Veramente uno scempio. Su Google Street View è possibile ammirare la vecchia facciata che a mio parere andava assolutamente preservata. Peccato.

  3. ANDREA

    Speravo in qualcosa di meglio in questa posizione per riqualificare il quartiere. Un discount, ad un isolato dal Carrefour, che già conta una gran dose di bivacchi e sciatteria nel suo piazzale, non credo sia proprio una buona soluzione. Speriamo in bene.

  4. Anonimo

    Ormai il gusto del bello non ha più valore a Milano. Ma è un supermercato di azienda tedesca quindi non si può pretendere, dweve essere ‘pratico’.

  5. barbara roveda

    Non se ne sentiva proprio il bisogno, con esselunga e carrefour a pochissime centinaia di metri. E poi, parcheggi?? Già la viabilità è un caos li, ci mancava il supermercato…nei giorni di concerto poi…!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.