"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Verziere – Piazza Fontana e i nomi delle vittime nel nuovo memoriale

Dopo 50 anni dal triste evento, il Comune di Milano ha accolto la richiesta dei familiari delle 17 vittime della bomba messa alla banca dell’Agricoltura nel 1969.

Ci sono voluti 50anni esatti, ma alla fine il Comune di Milano, alla vigilia dell’anniversario della strage di piazza Fontana commemora le 17 vittime della strage con 17 formelle di porfido sistemate attorno alla fontana disegnata da Giuseppe Piermarini nel 1782, con incisi i nomi, la professione e l’età di ciascuna vittima.

All’inaugurazione di queste nuove “pietre d’inciampo”, sul modello di quelle che vengono posateper le vittime dell’Olocausto, c’era la vicesindaca Anna Scavuzzo, il presidente dell’Associazione Vittime Piazza Fontana, Carlo Arnoldi, e Roberto Cenati, presidente dell’Anpi provinciale di Milano.

E’ stata collocata anche una diciottesima targa che ricorda quale terribile evento avvenne il 12 dicembre del 1969, quando fu collocato un “ordigno dal gruppo terroristico di estrema destra ordine nuovo”.

“Piazza Fontana è stata la madre di tutte le stragi. Penso che i nostri morti saranno molto orgogliosi di noi perché quest’anno per la prima volta non leggeremo i loro nomi durante la manifestazione, perché i loro nomi sono qui con noi, adesso che sono morte anche tutte le vedove. Questo è quel che volevamo per avere memoria che è importante avere. Non abbiamo avuto giustizia, ma abbiamo la verità storica, in quella formella c’è scritto che la responsabilità è dei fascisti di Ordine nuovo che volevano portare terrore e forse fare un colpo di Stato”, ha aggiunto Arnoldi, che ha espresso la sua soddisfazione per la visita a Milano del presidente della Repubblica Sergio Mattarella in questo frangente.

“Ribadiamo che venne inferta al nostro Paese, alla nostra città e alle famiglie ua ferita che il tempo non può rimarginare – ha detto la vicesindaco Scavuzzo – Non vogliamo dimenticare quella strage e le persone che quel giorno persero la vita. Per questo posiamo qui 17 formelle per ricordare quelle vittime, un tributo della città, un gesto di vicinanza a chi ancora oggi soffre, un monito a vigilare contro ogni attentato alla democrazia”.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | Verziere – Piazza Fontana e i nomi delle vittime nel nuovo memoriale

  1. Gregorio Praderio

    La lapide mi sembra elusiva.
    Bisognava completare: “… organizzazioni terroriste di estrema destra con la connivenza dei servizi segreti dello Stato”. Così sarebbe stato più chiaro (e più rispettoso della storia)

  2. CAnapone

    Bella iniziativa. Temo, però, che i fascisti provvederanno prontamente e ripetutamente a rovinare la lapide che, giustamente, ricorda il loro vigliacco è terribile crimine. Speriamo che piazzino delle telecamere e che servano anche come deterrente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.