"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | San Siro – La Casa tre Cilindri

Per la serie architetture curiose sparse in giro per Milano perché non citare la stupenda Casa Tre Cilindri, progettata da Angelo Mangiarotti e Bruno Morassutti nel 1958/59.

Servivano nove appartamenti di cento metri quadri da costruire per una cooperativa di nove funzionari statali su un’area irregolare a San Siro in via Gavirate 27 (M1/5 Lotto o M5 Segesta). Vennero commissionati i due architetti (Angelo Mangiarotti e Bruno Morassutti) che dovettero far fronte a diverse richieste speciali, ovvero avere degli appartamenti ben illuminati e indipendenti fra loro, dovettero anche sottostare alle regole urbanistiche piuttosto restrittive della zona, ovvero quella di trovarsi in un quartiere giardino fatto perlopiù da palazzine isolate all’interno di giardini privati. Anche l’irregolarità del lotto rappresentava un ulteriore vincolo e da tutte queste difficoltà maturò l’originale soluzione “a tre cilindri”.

La costruzione iniziò nel 1959 e si concluse nel 1962. I 3 cilindri di poco più di 12 metri di diametro ciascuno, sviluppati su tre piani, disposti a triangolo e collegati da un elemento centrale vetrato, contenente le scale e gli ascensori, staccandosi dal suolo tramite un solo pilastro centrale ciascuno dei tre cilindri, la rese alquanto curiosa.

Ognuno dei tre elementi circolari contiene un appartamento per piano, per un totale di nove appartamenti, come voluto dai richiedenti, a cui ne va aggiunto un decimo per il custode, posto al piano terreno di uno dei tre cilindri (negli altri due il piano terreno è libero).

I tre volumi così formati sono appoggiati su un’unica colonna centrale cava, per il passaggio degli impianti, collegata ad un basamento di fondazione in calcestruzzo precompresso. La tozza colonna termina con un largo capitello a fungo che regge i solai in calcestruzzo armato a piastra.
Lo schema strutturale consentì una progettazione libera degli appartamenti, con la possibilità di disporre e suddividere gli spazi interni con pareti semplici o attrezzate con librerie o armadi. Il tutto si riflette nelle facciate esterne, disegnate con fasce continue in cui le finestrature in vetro si alternano a pannelli di legno a tutta altezza e possono essere disposti sulla facciata secondo le necessità interne.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


6 thoughts on “Milano | San Siro – La Casa tre Cilindri

  1. enrico

    Che epoca d’oro per l’architettura milanese! Decine di capolavori in quegli anni, da Mangiarotti a Caccia Dominioni, da Ponti a BBPR… che meraviglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.