"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Centro Storico – L’acqua torna a zampillare in Piazza Liberty

Dopo che qualche giorno fa avevamo segnalato che con la chiusura di Apple Store si era provveduto anche allo spegnimento della fontana, rendendo triste lo spazio urbano, l’acqua è tornata a zampillare.

La notizia del nuovo spegnimento della fontana che caratterizza lo spazio urbano creato dalla nascita dell’Apple Store aveva fatto storcere il naso a non pochi nostri lettori, creando come al solito un dibattito sull’uso della piazza e sulla valenza, anche simbolica di tenere vivo un elemento centrale in un momento di difficoltà.

Ora l’acqua è tornata a zampillare e l’effetto di silenzio assordante che si percepiva in piazza Liberty ha lasciato il posto al gusto di sentire nuovamente il rumore dei getti sul parallelepipedo che fa da lanterna allo store sottostante.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Claudio Nelli, 43 anni, milanese, nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione. Ma il percorso non poteva finire qui e nel 2015 fonda Dodecaedro Urbano, un contenitore per nuovi progetti e nuove sfide che coinvolgeranno sempre di più lo sfaccettato mondo delle città


3 thoughts on “Milano | Centro Storico – L’acqua torna a zampillare in Piazza Liberty

  1. Anonimo

    Non è che magari hanno approfittato della situazione per fare della manutenzione e vi siete scagliati come animali per nulla?

  2. Anonimo

    Piu’ che altro non capisco il senso del rumore di zampillare versus silenzio assordante.

    Dato che siamo in pieno lockdown chi dovrebbe fruirne ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.