"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Portello – Cantiere Torre Aurora: fine novembre 2020

Ed ecco un aggiornamento fotografico di fine novembre 2020 dal cantiere della Torre Aurora di viale Eginardo e via Silva al Portello, collocato di fronte al quartiere CityLife.

Mentre prosegue lo “spacchettamento” della torre, per poter installare la griglia di facciata, che caratterizzerà l’edificio, anche per gli edifici più bassi, si stanno completando le facciate.

Torre Aurora è una torre di 18 piani e due stecche di 6 piani con mansarde e grandi terrazzi, Il progetto, sviluppato da Borio Mangiarotti e Värde Partners è progettato dallo studio Calzoni e Nicolin, per un totale di 150 appartamenti.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


26 thoughts on “Milano | Portello – Cantiere Torre Aurora: fine novembre 2020

  1. Stiv

    Quella sulle vostre foto è la facciata rivolta verso l’interno del complesso, che è L’unica decente (non di più). La facciata rivolta verso citylife e v.le eginardo è degna dei migliori periodi della Berlino est di epoca comunista

  2. Anonimo

    Il complesso è distinguibile nello stile dello studio, che da poco ha realizzato anche una palazzina su monterosa, privilegia gli affacci interni, non solo per riparare dal traffico, ma anche per godere dell’esposizione verso est (la torre) e sud (le stecche). Niente male.

    1. Anonimo

      veramente le facciate “privilegiate” guardano verso NordOvest (la torre) Est e SudOvest (le stecche). Che non sarebbe nemmeno sbagliata, come esposizione. Ma ciò non toglie che un bel po’ più di riguardo alla progettazione della facciate esterne sarebbe stato auspicabile.

        1. Anonimo

          appunto, che sono quelle esposte come ho scritto sopra. Le altre, che sono molto più visibili dall’esterno del complesso, sembrano progettate da uno studente del primo anno di Architettura, o forse nemmeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.