"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Ronchetto sul Naviglio – Approvato l’hub del capolinea ovest della M4

Mentre la M4 si appresta a definire gli ultimi cantieri, ecco il progetto per riqualificare e sistemare la parte ovest del lungo cantiere della linea Blu.

La realizzazione del parcheggio di interscambio interrato nell’area San Cristoforo-Ronchetto sul Naviglio, capolinea Ovest della M4, è stata oggetto di una delibera approvata dalla Giunta e che ora dovrà passare al vaglio del Consiglio comunale.

Si tratta di un’area di circa 20mila metri quadri che ospiterà al piano interrato 290 auto senza sottrarre spazio in superficie e, a livello strada, costituirà un hub per il capolinea dei bus extraurbani che collegano Milano a Buccinasco, Corsico e agli altri comuni di questa parte di Città Metropolitana e diventerà a tutti gli effetti il parcheggio di interscambio della nuova linea metropolitana. Realizzare il parcheggio in sotterraneo permetterà anche di avere in superficie un’area verde in connessione con il Parco Sud.

“La realizzazione di questo progetto – dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità e Lavori pubblici – contribuirà ad evitare a quartieri come Giambellino e Ronchetto di essere invasi dalle auto e dalla sosta selvaggia tutelando i residenti di questa parte di città. Con la linea blu della metropolitana residenti e cittadini provenienti dagli altri comuni saranno in centro in pochi minuti senza bisogno di utilizzare l’auto e anche connessi a ciclabili e strade urbane che verranno liberate dal traffico”.

Il parcheggio Merula-Chiodi risponde a nuove esigenze della città e al bisogno di muoversi più agevolmente senza portare traffico nei quartieri residenziali; con la realizzazione della nuova infrastruttura metropolitana è stato possibile ripensare tutta l’area creando nuove connessioni, valorizzando il trasporto pubblico e la mobilità alternativa ai veicoli privati, anche per chi viene da fuori città. Il progetto prevede anche sistemazioni superficiali con percorsi pedonali e ciclabili, ampie zone a verde piantumate con alberi d’alto fusto e aree gioco.

L’hub, progettato da Mm, è strettamente collegato alla nuova viabilità Chiodi-Enna-Merula, che libererà dal traffico via Lodovico il Moro, i Navigli e il quartiere Ronchetto, e alla passerella ciclopedonale di piazza Tirana-San Cristoforo-Ronchetto sul Naviglio, che a sua volta collega il quartiere Giambellino-Lorenteggio ai Navigli e al Parco Sud e permette agli abitanti del quartiere Ronchetto sul Naviglio e ai cittadini di Buccinasco e Corsico di accedere velocemente alla metropolitana.

Sempre connessa alla passerella ciclo pedonale sarà realizzata una velostazione a completamento dell’offerta di mobilità dell’hub.

Il parcheggio di interscambio San Cristoforo-Ronchetto sul Naviglio, sarà realizzato su aree comunali e aree di proprietà dell’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata concesse gratuitamente perché destinate a funzioni di pubblica utilità.

San Cristoforo, Ronchetto sul Naviglio, Via Lodovico il Moro, Via Cesare Chiodi, Via Enna, M4, Metropolitana, San Cristoforo, piazza Tirana, Naviglio Grande,

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


7 thoughts on “Milano | Ronchetto sul Naviglio – Approvato l’hub del capolinea ovest della M4

  1. Bruno

    La distanza tra il parcheggio e la fermata di capolinea “San Cristoforo” sembra più o meno la stessa che c’è fra il capolinea e la fermata successiva “Segneri”.
    Insomma, forse si poteva anche fare una ulteriore fermata a sud del Naviglio.
    Il parcheggio da soli 290 posti onestamente mi pare un po’ sottodimensionato.
    Dai vari schemi non si capisce bene come sarà riorganizzata la viabilità.
    Speriamo che sia ripristinata la continuità di via Merula, interrotta da qualche anno per i lavori.

  2. Andrea

    Bello il progetto. Basta che poi non mettano il cartello di divieto di accesso alle bici come hanno fatto sulla passerella di Assago.

  3. Federico

    Non si fa cenno al prolungamento del tram dal capolinea di piazza Negrelli?
    Solita occasione persa di fare le cose complete, pentole e coperchi.

  4. Anonimo

    Errata corrige
    Nuova viabilità Chiodi-Enna-Merula??? molto probabilmente non si tratta di quella indicata in figura DUE ‘Nuova viabilità via Enna – via Chiodi’ (il testo dell’ufficio stampa del comune dice esplicitamente che quella parte sarebbe dedicata a piantumazione e percorsi ciclopedonali) ma di quanto grossolanamente indicato in figura UNO. Ma non si potrebbe chiarire meglio? Non ne ho mai sentito parlare in termini dettagliati.

  5. Bruno

    L’area del parcheggio è piuttosto lontana dal capolinea M4, saranno circa 500 metri. Più o meno la distanza che c’è con la fermata successiva.

  6. Alberto

    Mi chiedo solo se la passerella ciclopedonale verrà realizzata contestualmente all’avanzamento del cantiere della metro. Lo darei per scontato, ma non ho trovato da nessuna parte una data di inizio lavori…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.