"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Loreto – Il cemento decorato di via Donatello 5

Nel distretto Loreto si trovano parecchie case in stile liberty o eclettico, anche perché lo sviluppo urbanistico si è concentrato soprattutto nei primi decenni del Novecento.

Nell’allora periferia, in via Donatello al 5 e 5B, venne edificata tra il 1911 e il 1912, una nuova casa per abitazioni composta da due parti separate da un cortile e da un magazzino nella parte posteriore, confinante con i palazzi di via Paisiello.

Completato nel 1912 su progetto degli ingegneri Riccardo Moscatelli e Alberto Sironi, l’edificio che fronteggia la via Donatello (il civico 5) ha 4 piani più il piano commerciale al piano terra. Il quarto piano è arretrato e presenta un’ampio terrazzo, ed è la parte più “signorile” del complesso. Oltre il cortile si trova l’altro edificio (a cui si accede dal portone laterale contrassegnato col civico 5B), più semplice e strutturato per inquilini meno abbienti (infatti si tratta di una tipica casa di ringhiera). Oltre il secondo edificio si trova una palazzina più bassa un temp utilizzata come magazzino.

Questa casa presenta una facciata in cemento riccamente elaborata in stile “neobarocco”, dove i balconi sono ammorbiditi come fossero delle nuvole di pietra, dove graziosi putti affogano in ricche volute, assieme a fiori e frutti. Sopra le aperture dei negozi al piano terra sono stati inseriti grandi mascheroni baffuti, arcigni e accigliati, anch’essi accompagnati da ricchi festoni di fiori e frutti.

Grandi mensole con volute sorreggono il cornicione, mensole che diventano teste di montone ai due lati estremi.

Il balconcino del terzo piano è forse la soluzione più straordinaria di questo bell’edificio. Infatti, ogni balconcino è un tutt’uno con la finestra sottostante in un turbinio di volute molto morbide, e al centro della composizione è stato collocato un grande mascherone la cui bocca aperta funge anche da scolo del balconcino.

Tutte le decorazioni sono state realizzate in cemento sagomato, oltre ai mascheroni, sono ripetuti anche i sei putti nei balconi (uno nei tre balconi di sinistra e uno in quelli di destra).

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


2 thoughts on “Milano | Loreto – Il cemento decorato di via Donatello 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.