"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Vialba – Chiesa della Resurrezione, un nautilus per pregare

Oggi vi portiamo a vedere una delle più suggestive chiese moderne della città, la chiesa della Resurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo, costruita nel 1963 dall’architetto Benvenuto Villa nel quartiere Vialba II, nel distretto di Quarto Oggiaro.

Mentre negli anni Cinquanta la città si espandeva, la necessità di soddisfare i bisogni “spirituali” della crescente popolazione indussero naturalmente alla costruzione di nuove parrocchie nelle nuove periferie della città. Anche Vialba, estensione di Quarto Oggiaro non fu da meno e nel nuovo quartiere, al suo centro, venne eretta con decreto del 25 luglio 1959 del cardinale Giovanni Battista Montini, la parrocchia della Resurrezione.

Venne ricavata dal territorio delle esistenti parrocchie di Santi Nazaro e Celso di Quarto Uglerio, Santa Agnese, e Santi Gervaso e Protaso di Novate Milanese.

La costruzione della nuova chiesa parrocchiale, posta nel centro del quartiere di edilizia popolare “Vialba II” venne compiuta nel 1963 su progetto di Benvenuto Villa.

La chiesa ha forme fortemente plastiche, quasi lecorbusiane, che creano un netto contrasto con gli edifici residenziali circostanti, lineari e disposti ortogonalmente.

La struttura è in calcestruzzo armato, che sostiene la copertura in rame che si innalza in forma parabolica; la parte retrostante, corrispondente agli ambienti di servizio ed è rivestita in cotto.

La pianta dell’edificio è circolare, con la ripetizione di pareti curve che si intrecciano a vicenda, rendendo gli spazi particolarmente fluidi. L’interno è fortemente dinamico, anche per l’illuminazione differenziata; infatti le vetrate, poste obliquamente, illuminano l’area presbiteriale, lasciando in penombra lo spazio riservato ai fedeli.

Tra le opere presenti in chiesa troviamo la pietà di Mario Rudelli in marmo di Vicenza e sei formelle in terracotta che rappresentano il Cammino della Croce coi momenti principali della Via Crucis, sempre del Rudelli. A lato dell’altare si trova anche un bel dipinto di Padre Ambrogio Fumagalli, destinato per la base di una vetrata mai realizzata.

Come si evince dalle foto, la particolarità interna della chiesa sono proprio i giochi di luce colorati delle enormi e ben studiate finestre-lucernari.

Segnaliamo anche i piccoli dettagli come le balaustre e i corrimano, tipici degli anni Sessanta con intonaco grezzo e angoli smussati.

Nei pressi del sagrato della chiesa, a lato, si trova una colonna (seicentesca probabilmente) sdraiata a terra e ancorata. Una targa indica Vialba. Purtroppo della colonna non siamo riusciti a trovare alcunché se non a supporre si tratti di qualche colonna utilizzata un tempo a reggere una croce e posta all’incrocio di qualche strada di campagna.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Tag: Quarto Oggiaro, Vialba, Chiesa, Chiesa della Resurrezione,  Benvenuto Villa, Mario Rudelli,

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.