"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Trenno – Piazza Rosa Scolari: Lavori conclusi e solite abitudini

Conclusi i lavori per la sistemazione di Piazza Rosa Scolari, la principale piazza della comunità di Trenno: qui si trovano i portici con i negozi, i parcheggi e un’aiuola centrale col monumento ai caduti di Trenno.

Fino a poco tempo fa le auto parcheggiate rendevano piuttosto difficile accedere al parchetto centrale e quindi alle panchine, finalmente è stato creato il marciapiede che circonda il giardinetto e consente anche un più protetto transito ai pedoni.

Qui la nuova sistemazione dei parcheggi, in teoria meglio distribuiti.

Peccato che, come si vede, le auto vengano parcheggiate (come accade sempre) in modo anarchico, in punti dove non si dovrebbe, come agli angoli della strada o dove il Comune ha segnato parcheggi per motocicli o in orizzontale anziché a lisca di pese e alcuni automobilisti le parcheggiano a loro modo e piacimento.

Attorno al giardinetto, come avevamo visto, è stato finalmente creato un marciapiede, in questo caso colorato di asfalto rosso. Speriamo il Comune intervenga anche per quanto riguarda la sistemazione delle aiuole, alquanto trascurate in questo periodo.

Ci lascia sempre molto perplesso l’occasione persa da parte del Comune di piantare lungo Via Fratelli Gorlini, un filare d’alberi come nel nostro fotomontaggio qui di seguito?

Come si vede, come sempre, lungo il marciapiede di Via Fratelli Gorlini, qualcuno lascia l’auto parcheggiata sul bel marciapiede.

Per fortuna il nuovo marciapiede, sempre di Via Fratelli Gorlini, creato dove non vi era, è stato protetto con dei paletti.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Tag: Trenno, Arredo Urbano, Piazza Rosa Scolari, Via Fratelli Gorlini, Marciapiedi

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


8 thoughts on “Milano | Trenno – Piazza Rosa Scolari: Lavori conclusi e solite abitudini

  1. Anonimo

    Che tristezza la foto 24. Si vede chiaramente il grave problema del parcheggio selvaggio a cui però non frega niente a nessuno.
    Chi ha parcheggiato l’auto sul marciapiede se ne sbatte allegramente di chi ha difficoltà a muoversi, a me sembra un’ingiustizia che non è in alcun modo sanzionata. E la città diventa vivibile solo per i gradassi egoisti e incivili che fanno ciò che vogliono con le loro macchine.

  2. Alessandro

    A 30 metri c’è un parcheggio molto grande, ma i culi molli se potessero si porterebbero la macchina anche sul divano del soggiorno di casa loro

  3. Si Tav

    Il comune sistema i marciapiedi e pensa divrisolverebil problema parcheggi.
    Se non costruisce nuovi posti auto sotterranei è OVVIO che non cambierà nulla dato checi residenti da qualche parte devono pur mettere l’auto.
    E una cosa semplice da capire. Il problema è che questa giunta socialcomunista non ci arriva in quanto cerebralmente limitata.
    Un motivo in più per non votare PD

    1. Anonimo

      Secondo me, con i tuoi argomenti sempre espressi impeccabilmente, indirizzi gli indecisi a votare in massa l’amministrazione uscente…

  4. Qualewelfare

    ..amministrazione socialcomunista…magari!!!.. ad ogni modo c’è un parcheggio a 20metri di fianco al campo dela Viscontini, difficilmente pieno, dunque basta aver voglia di rispettare la norma di non parcheggiare sul marciapiede e, come ha scritto qualcuno, che la giunta “socialcomunista” (ahah) metta dieci dissuasori e il problema è risolto…Poi però la giunta socialcomunista dovrebbe chiedersi: i) com’è stato possibile spendere risorse pubbliche per fare uno scempio simile in piazza scolari; ii) perchè la spianata di cemento su via gorlini; iii) perchè dopo mesi la spianata non è nemmeno conclusa; iv) perchè le aiule sono in condizioni ignobili; v) perchè mettere la casetta acqua quasi dentro il monumento; vi) perchè sagrato e lato della chiesa sono una spianata senza un filo d’ombra; vii) cosa c’entrano i cipressi a milano (piantati, in forma mignon, sempre sul sagrato)..viii) perchè manca un parcheggio per disabili in piazza scolari…sembra quasi che all’amministrazione “”””socialcomunista””” non interessino le elezioni tra due settimane….se si dà una mossa forse fa ancora in tempo a prendere il mio voto, ma bisogna muoversi e sistemare…velocemente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.