"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Cascina Merlata – Cantiere R1-R2-R3: settembre 2021

Recentemente abbiamo fatto un bel giro nel distretto di Cascina Merlata, dove sono in corso diversi cantieri, completati e in fase di realizzazione. 

Abbiamo suddiviso il nostro reportage in diversi articoli e in questo caso abbiamo raccolto un po’ di immagini aggiornate dal quartiere di Uptown, posto nei lotti chiamati R1, R2 e R3. 

Il progetto di Uptown è dello Studio Scandurra e Zanetti Design Architettura. R3 è stato il primo settore del complesso ad essere completato, Il settore R2 è giunto al tetto anche per la torre più alta, mentre, per il settore R1, la consegna è prevista per il 2026 benché non sia ancora attivato. 

East Uptown, nel lotto R2, è composta da due edifici in linea e di tre torri, la più alta di 25 piani.

La linea progettuale, rispetto al primo lotto, è la stessa, riproponendo lo schema formale anche nei materiali, cosa che si capisce dalle lavorazioni più avanzate di uno degli edifici. Nell’insieme rende questo lato del quartiere più omogeneo rispetto al lato Ovest.

Il bando per la scuola pubblica di Uptown School (non commentiamo la scelta del nome), pare sia stato avviato. Per il momento siamo ancora in attesa di saper esattamente quando cominceranno i lavori.

Qui sotto il parco (che troviamo molto bello) e sullo sfondo uno degli edifici del lotto R4, già abitato da oltre due anni.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Tag: Milano, Cascina Merlata, Uptown, East Uptown, Via Pier Paolo Pasolini, Studio Scandurra

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.