"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Senavra-Pratobuono – Nuovo supermarket Via Sismondi: anche qui un po’ di verde in più non faceva male

In via Sismondi 52 e Via Zanella 61 all’incrocio con Via Negroli (nel distretto Senavra-Porta Vittoria-Pratobuono) lo scorso settembre è stato inaugurato il nuovo supermercato, un nuovo punto vendita del Discount MD, dove prima sorgeva l’autorimessa Zanella.

Ci troviamo dietro al complesso di via Negroli 23 e vicino a viale Corsica per intenderci.

Onestamente noi avremmo gradito molto che il nuovo progetto avesse contemplato un bel po’ di verde in più, magari anche qualche alberatura in vaso, ed invece, come si vede dalle immagini, lo spazio tra i palazzi è rimasto un parcheggio. Era abbastanza orrendo prima, e ora pare solo ripulito con qualche cespuglio e una serie di rampicanti che speriamo sopravvivano e ricoprano rigogliosi il pergolato del parcheggio.

Peccato, un’occasione per migliorare uno spazio urbano.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Via Zanella, Via Negroli, Senavra, Pratobuono, Porta Vittoria, via Sismondi

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


2 thoughts on “Milano | Senavra-Pratobuono – Nuovo supermarket Via Sismondi: anche qui un po’ di verde in più non faceva male

  1. paomi

    Concordo appieno con il titolo espresso da Urbanfile. Non solo manca il verde in zona, e ricordo che questa giunta rieletta promette verde da 5 anni, oltre a 20 parchi nuovi (quali e dove?) oltre poi 3 milioni di alberi entro il 2030. Ma si vede solo cemento per la gran parte dei casi. Inoltre l’ennesimo supermercato o centro commerciale che, scusate ma credo che neanche a New York ne ha cosi tanti come Milano. Poi ognuno ha le sue idee nel pieno rispetto reciproco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.