"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Tre Torri – Cantiere parco CityLife: giugno 2022

Aggiornamento di giugno dal cantiere per il Parco Pubblico del quartiere di CityLife nel distretto di Tre Torri/Fiera. Si tratta dell’area che comprende l’estensione del parco già in parte realizzato. Il settore in lavorazione si estende dall’area della Galleria Commerciale sino al MIC e a viale Duilio. Come si può notare dalle foto allegate, ormai buona parte è stata sistemata e inizia a sembrare un vero parco, alberi e prati. Nel frattempo sono state istallate o in procinto per esserlo, nuove sculture da collocare nel parco.

Referenze immagini: Roberto Arsuffi

CityLife, Fiera, Tre Torri, viale Duilio, viale Boezio, viale Cassiodoro, viale Berengario, Palazzo delle Scintille, Velodromo Vigorelli, piazza VI Febbraio, BIG-Bjarke, piazza Alberto Burri

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


5 thoughts on “Milano | Tre Torri – Cantiere parco CityLife: giugno 2022

  1. V

    Comunque bisognerebbe copiare il modello Citylife in merito all’arte.

    In questi giorni Milano è fantastica, lo sarebbe ancora di più se tutto l’anno in città si respirasse arte e design per le strade e non sono dentro gli showroom o gallerie.

    Bisogna portare arte diffusa Milano!!

    1. Anonimo

      Magari cominciamo dai fondamentali:

      Marciapiedi, segnaletica, semafori, graffiti, arredo urbano privo di un qualsiasi contenuto di design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.