"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Crescenzago – Cantiere Welcome via Rizzoli 2: agosto 2022

Aggiornamento dei primi di agosto 2022 dal cantiere per i lavori di bonifica degli ambienti ex industriali del complesso Rizzoli a Crescenzago.

Come abbiamo visto, lo scorso anno è stato presentato Welcome-Terrazze Verdi, il grandioso progetto per un nuovo edificio per uffici firmato dallo studio giapponese Kengo Kuma and Associates (Yuki Ikeguchi @ Kengo Kuma and Associates) + (Carlo Pession @ Studio Pession Associato).

L’edificio in fase di smantellamento è rimasto vuoto e in abbandono per anni, portando degrado in zona. Si tratta del Palazzo A della Rizzoli Corriere della Sera, edificato tra il 1957 e il 1960 su progetto di Piero Portaluppi (la scala dalla forma particolare è stata asportata e preservata per essere inserita nel nuovo palazzo.

Qui di seguito il cantiere delle demolizioni in questi giorni.

  • progetto architettonico: arch. Yuki Ikeguchi per Kengo Kuma and Associates
  • supporto al progetto architettonico: arch. Carlo Pession per Studio Pession Associato
  • progettazione strutturale: ing. Edoardo Tibuzzi per Akt II assieme all’ing. Giorgio Montiglio per Montiglio Engineering srl
  • progettazione impiantistica: ing Fabio Viero per Manens-Tifs spa
  • progettazione antincendio: ing. Giuseppe Amaro per GAe Engineering srl
  • LEED & WELL: arch: Elisa Sirombo per Get srl
  • progettazione geologica e geotermica: geol. Efrem Ghezzi per Studio Idrogeotecnico srl
  • progettazione acustica: arch. Alessia Griginis per Onleco srl
  • progettazione del verde: dott. agr. Dario Grua per Studio Progetti Verdi
  • progettazione stripout e rimozione fav e mca: ing. Massimo Buson per Tekne spa

Referenze immagini: duepiedisbagliati

Crescenzago, Parco Lambro, fiume Lambro, Kengo Kuma and Associates, Welcome, feeling at work, Welcome, via Angelo Rizzoli

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


11 thoughts on “Milano | Crescenzago – Cantiere Welcome via Rizzoli 2: agosto 2022

  1. Ma è affianco al parco Lambro ed era un area industriale…dovrebbero piantare alberi di contorno mica perché in quell area ce ne sia realmente necessità… la zona la cosa migliore che ha è appunto il verde gia presente per fortuna. Sembra sempre che certi commentatori non pensino o parlino solo per partito preso

    1. Andrea

      È di 7 giorni fa l’articolo sul Corriere che dichiara che la Lombardia è “maglia nera in Italia” per consumo di suolo.

      O è una notizia fuffa della quale ci possiamo tranquillamente disinteressare oppure bisogna capire come ridurre la tendenza.

      Non si può liquidare la questione semplicemente facendo notare che più in la gli alberi ci sono già.

      1. Forse non mi sono espresso bene o non conosci la zona…in sostanza li stanno costruendo perlappunto questo bel progetto che già è molto ecosostenibile. E ripeto (io che conosco molto ma molto bene la zona) l’unica cosa che in quella, e sottolineo quella, specifica zona e soprattutto area non mancano, sono gli alberi. La riqualificazione/riforestazione ci sta sempre bene, ma non è qui che dovremmo porci il dilemma. Ma ripeto, se si parla solo per partito preso e decontestualizzato, allora non vale la pena neanche commentare

        1. Anonimo

          Commento e commento del commento un filino farraginoso e convoluto.

          Se interpreto correttamente (pur non conoscendo la zona molto ma molto bene): ogni albero aggiunto sul pianeta è una notizia da celebrare, ancor più a Milano, ma altre zone avrebbero un bisogno ancor più acuto

          1. Andrea

            Commento “convoluto”? Ma te scrivi per dir qualcosa o per far vedere che conosci il vocabolario a menadito, a differenza degli altri che invece scrivono commenti con un italiano così scarso da non riuscire nemmeno a darti certezze riguardo la loro interpretazione?

            Comunque, “commento e commento del commento” sono due soggetti (uniti dalla congiunzione “e”) dunque al massimo sono “farraginosi e convoluti”.

          2. Aha bravo hai capito, pure l’ironia (l’altro no…) Scrivere ovvietà funziona, far notare l’evidenza è anche meglio 😉

          3. André

            sono della zona, l’unica cosa che non mancano sono gli alberi, questo progetto è una boccata di aria fresca per una zona adibita a dormitorio con sono 2 3 negozi di vicinato

    2. Wf

      Cos’è xhe non hai capito della frase “puantate molti laveri qui che di spazuo ce n’è “?

      Polemiche inutili e dialoghi inconcludenti.

      Che ti fanno schifo ancora più alberi?

  2. André

    sono della zona, l’unica cosa che non mancano sono gli alberi, questo progetto è una boccata di aria fresca per una zona adibita a dormitorio con sono 2 3 negozi di vicinato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.