"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Castello – Cantiere riqualificazione piazza e via Beltrami: agosto 2022

Aggiornamento fotografico di agosto 2022 dal cantiere di via Beltrami (la via che unisce largo Cairoli con piazza Castello) e di Piazza Castello.

L’intervento per la riqualificazione di piazza Castello, uno dei luoghi-simbolo della città, prevede la sistemazione delle aree di via Lanza e via Beltrami, con la pavimentazione in granito bianco di Montorfano. Inoltre, prevede tre nuovi filari di alberi da piantare ai lati della piazza e la riqualificazione dei viali che la collegano a Foro Bonaparte, con l’asfalto che lascerà posto al calcestre. Progetto vinto nel febbraio 2017 dagli architetti Genuizzi, Strambio, Banal e Ragazzo. Tempo previsto: circa 500 giorni.

Qui il progetto definitivo con le modifiche della Sovrintendenza.

Cominciamo come sempre il nostro giro da Via Beltrami dove i lavori sono più avanzati e praticamente quasi conclusi. Sono state posizionate le panche in pietra che si fondono con la pavimentazione in granito bianco di Montorfano. La pavimentazione è alternata con i cubetti di porfido (sampietrini) nella parte centrale. Completate da qualche settimana anche le colonnine antisfondamento che separano l’area pedonale da quella carrabile di largo Cairoli.

Nella parte centrale i lavori hanno interessato lo smantellamento dei cordoli per gli attraversamenti quando la piazza era ancora percorsa dalle autovetture.

Anche i bordi delle aiuole lungo la “risalita” verso la torre del Filarete sono stati già posati sul lato Nord ed è già stato raccordato con gli altri pezzi già posizionati.

Eccoci nella parte verso Via Quintino Sella, dove nelle aiuole sono già stati piantati i cespugli nuovi. Come si vede, anche i cordoli in pietra per lo scolo e raccolta delle acque piovane è stato completato.

Posizionati anche i primi pilomat davanti all’accesso da Via Quintino Sella.

Ancora esposti i resti dei bastioni del Cinquecento e Seicento realizzati a scopo difensivo quando il castello divenne una caserma e fortezza durante le denominazioni spagnole. Per questi sono ancora in corso le “ispezioni” e si valuta cosa fare assieme alla Sovrintendenza.

Verso la porta del Carmine, come si vede, il passeggio è già stato completato e sono stati piantati nuovi cespugli.

Concludiamo con il cantiere di piazza Castello verso via Lanza, dove sono già stati istallati i pilomat o milomat per impedire l’accesso ai mezzi non autorizzati nell’area pedonale.

Referenze immagini: Roberto Arsuffi

Castello, Riqualificazione, Largo Cairoli, Via Beltrami, Arredo urbano, Foro Bonaparte, Piazza Castello, Castello Sforzesco

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


6 thoughts on “Milano | Castello – Cantiere riqualificazione piazza e via Beltrami: agosto 2022

  1. Anonimo

    Sta venendo bene ma vanno avanti con una lentezza esasperante.

    Una cosa sul calcestre: sarebbe bello cogliessero l’occasione per far manutenzione a tutto quello del parco, utilizzando una versione più scura (in Francia molto più utilizzata che quella bianca).
    Il calcestre bianco è estremamente fastidioso con il sole d’estate.

    1. Manuel

      Quello bianco abbaglia perché riflette ma… con quello scuro, almeno a Milano, si scioglierebbero le suole delle scarpe!

    2. Si Tav

      Anonimo delle 14.44 ha detto una cosa sensata sul colore della pavimentazione.
      Solo i permalosissimi e acritici elettori PD che gli hanno risposto non lo capiscono.
      Del resto per loro andrebbe bene anche se il comune facesse un campeggio al parco sempione per i gentleman africani che spacciano e delinquono.

      A proposito: lalentezza con cui proseguono i lavori è esasperante, degna di una giunta di incapaci

      1. GArBa

        il Macadam (calcestre) chiaro al parco Sempione fu deliberato sotto giunta Formentini (Lega) e realizzato sotto giunta Albertini I (Polo della Libertà senza Lega). Mai come in questo caso, non si tratta di colore politico.

  2. Anonimo

    “estremamente” forse è un po’ esagerato.

    è decisamente sopportabile e coi tempi che corrono non starei a spendere soldi per risolvere questo “problema”…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.