"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Rottole – Il Murale di via Plezzo dedicato ai perseguitati politici antifascisti

Sabato 29 ottobre è stato inaugurato in via Plezzo (non lontano dalla stazione di Milano Lambrate), nel nel distretto delle Rottole, il grande murale dedicato a sette perseguitati antifascisti che hanno fatto la storia dell’Italia libera e democratica. I sette volti prescelti sono quelli di Sandro Pertini, Umberto Terracini, Teresa Noce, Camilla Ravera, Giuseppe Di Vittorio, Teresa Mattei e Altiero Spinelli.

L’opera realizzata dagli artisti di OrticaNoodles è stata presentata simbolicamente nel centesimo anniversario della marcia su Roma. Il murale, uno dei più grandi di Milano, è stato dipinto sulla facciata di un palazzo degli anni ’60, sede operativa di Poste Italiane.

La visione migliore del murale la si apprezza passando col treno, ma anche dall’ampia via Plezzo non è male.

Via che, guarda caso, ci è sembrata molto brutta e sciatta (diremmo anche squallida).

Certo bisognerebbe chiedersi perché il Comune non la sistemi un po’ meglio questa strada, ma come al solito si tratta della nostra solita domanda retorica. Infatti ogni volta ci capita di imbatterci in certe tipologie di strade cittadine dove notiamo piccole cose che farebbero la differenza, se solo ci fosse vera volontà da parte del Comune.

Anche questa volta, tanto per cambiare, abbiamo provato a “piantare virtualmente” qualche albero lungo la massicciata ferroviaria… Facendo così, forse, la via risulterebbe un po’ più bella, che ne dite? Non solo con un bel murale.

Referenze immagini: Roberto Arsuffi

Rottole, Lambrate, Via Plezzo, Murale, OrticaNoodles




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


3 thoughts on “Milano | Rottole – Il Murale di via Plezzo dedicato ai perseguitati politici antifascisti

  1. R. Bitter L.A. Gantz Yaroom

    Bell’idea piantare alberi, la fila di auto su entrambi i lati della via serve da parcheggio ufficioso alla stazione di Lambrate. Via piena di capannoni e scheletri incompiuti.

  2. Anonimo

    Caro Sala…aivoglia la città Smart…ci sono altre città dove proprio in questi anni hanno investito in verde cosi bene che non le riconosci più…vieni a Nizza e vedrai come i soldi delle tasse sono ben spesi e tutti..i cittadini in primis ci guadagnano e amano sempre più la grande Milano che potrebbe essere la più bella al mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.