"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Garibaldi – Cantiere “Palais Tocqueville”: novembre 2022

Aggiornamento di novembre 2022 dal cantiere di via Tocqueville per il piccolo edificio residenziale di Palais Tocqueville, un progetto dello studio dell’Arch. Egidio Gazzolo.

Qui trovate un po’ di storia che riguarda il passato di questo luogo rimasto “bloccato” per decenni. Ci troviamo a Porta Garibaldi in uno spazio parallelo a Corso Como.

Praticamente il piccolo edificio residenziale è giunto a buon punto e si possono vedere porzioni di facciata.

Referenze fotografiche: Roberto Arsuffi

Porta Garibaldi, Viale Pasubio, Via di Tocqueville, Residenziale, Corso Como




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


5 thoughts on “Milano | Porta Garibaldi – Cantiere “Palais Tocqueville”: novembre 2022

  1. Anonimo

    Ma… vedo bene che ci sia anche un ruscelletto, un fosso, un canaletto iridescente? E da dove salta fuori? O è solo fantasia?

    1. Anonimo

      E’ per quando riapriranno i navigli 😀
      (Per il precisino che interverrà col preciso intervento: ” i navigli non passano di lì” : LO SOOOO!!!

  2. Andrea

    La sciatteria che regna tutt’attorno è disarmante…auto posteggiate ovunque,mancanza di un arredo urbano unitario che definisca gli spazi,assoluta assenza di verde pubblico che ombreggi durante le roventi estati Milanesi. Il piccolo condominio sará anche grazioso ma é inserito in un minestrone urbanistico che non ha nulla a che vedere con la metropoli green ed Europea che viene sbandierato negli slogan della cittá vetrina…

  3. Anonimo

    Specificherei “assenza di sputi di verde pubblico” per utilizzare una tua efficace ed elegante espressione da un post precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.