"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Loreto – Al via la pedonalizzazione di Via Sacchini

Venerdì 20-01-2023, durante la commissione è stato presentato il progetto definitivo di pedonalizzazione di Via Sacchini a Loreto, una traversa di via Porpora. L’intervento, annunciato già da qualche mese, in questi giorni è in fase di realizzazione.

In via Sacchini, sarà effettuato un intervento di urbanistica tattica programmato da Palazzo Marino.

La via Sacchini, nel tratto tra via Costa e via Porpora, nel Municipio 3, su cui affaccia l’Istituto Comprensivo Quintino di Vona-Tito Speri, sarà resa pedonale grazie a lavori non invasivi da realizzarsi con un intervento di urbanistica tattica

L’intervento è finanziato da fondi europei, attraverso il progetto “K1 – Kids First” inserito nel programma Horizon 2020, che promuove iniziative che mettano al centro la sicurezza e il benessere dei bambini e delle bambine che frequentano la scuola. L’area, come in altri interventi di urbanistica tattica, sarà delimitata da arredi leggeri, come piante in vaso e panchine.  

La pedonalizzazione avrà carattere temporaneo, fino al 31 dicembre 2024, in modo da avere il tempo di monitorarne gli effetti e individuare eventuali azioni correttive, prima di un intervento definitivo. 

Naturalmente la cosa ha già scatenato parte dei residenti, che si vedono ridurre i posti auto a disposizione.

Referenze immagini: Roberto Arsuffi; Google; Comune di Milano

Loreto, Via Sacchini, Urbanistica Tattica, Via Porpora, Via Andrea Costa, Area Pedonale




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


15 thoughts on “Milano | Loreto – Al via la pedonalizzazione di Via Sacchini

  1. Anonimo

    Perdonatemi ma la frase “ Naturalmente la cosa ha già scatenato parte dei residenti, che si vedono ridurre i posti auto a disposizione.” mi sembra proprio esagerata. Non c’è bisogno ogni volta di dare voce a 4 sfigati, cercando su internet non risulta nulla se non un “articolo” di quell’individuo che gestisce milanopost che sembra rimasto agli anni ‘70.

    1. Anonimo

      Perdonami, queste cose come le cerchi? Vai a intervistare i residenti? Di solito ci sono fior fiori di articoli sui principali quotidiani dove si riportano le lamentele dei residenti. Questa volta zero. Hai fatto il figo da dietro il pc in anonimo, quindi eviterei di dare queste risposte gradasse perché fai una figura da poverino.

      1. Anonimo

        Bravo e immagino che sui giornali vicini al sindaco e suo suocero scrivano che i residenti sono contenti che gli abbiano tolto posti auto.

        1. Anonimo

          Ma che polemica del piffero è?
          Se “immagini” forse è il caso che la cameretta l’abbandoni pure tu ogni tanto 😀

        2. Anonimo

          Chi se ne frega. Hanno avuto per tutto questo tempo i loro posti auto. Ora non li hanno più e quei posti sono diventati spazi per tutti e in primis per i bambini.

          Secondo me è mille volte meglio che lo spazio sia dato ai bambini che a una manciata di automobili. Va fatto in tutte le vie e piazze dove ci sono scuole di ogni ordine e grado.

          1. Anonimo

            Di sicuro è meglio tutto piuttosto che le mamme in quarta fila con le doppie frecce appena ci sono due gocce di pioggia

          2. Pietro

            Sono residente in via sacchini e ti voglio solo dire vaffan…lo!tu, il sindaco sala e tutti i radical chic che i problemi nn li hanno avendo box auto e filippino che gli pirta a casa la spesa!

          3. Anonimo

            Io invece mando affa..ulo quella testa di c…o delll’Anonimo del 24 Gennaio 2023 at 12:44 che si permette di darmi dello sfigato.

      2. AA

        Minchia ma secondo te i giornali corriere reppublica o altri giornali nazionali danno voce ai residenti? ma sei serio?
        Il problema è proprio questo che c’è un completo scollamento tra il tessuto residente e chi amministra. A chi amministra non frega nulla del volere dei residenti nella loro maggioranza in base alle zone, ma vengono visti come un unica entità chi sta a san siro ha la stessa voce in capitolo di chi sta in una via specifica che è interessata a dei lavori di qualsiasi natura. Questa è la follia, il comune, come un amministratore di condiminio, ogni intervento dovrebbe prima deciderlo con i residenti di un quartiere e poi portarlo avanti, invece qui si fa così, si decide dall’alto da parte di persone che non vivono il quartiere e poi se qualcuno vede dei difetti o cose migliorabili si parla dei soliti residenti vecchi rompi coglioni. Considera che di uno che si lamente dietro c’è ne sono almeno altri 10 che subiscono, ma questo vale per tutto.
        La follia è che chi decide magari non ha mai messo piedi in un quartieri. Poi questa soluzione può essere super valida e corretta non è questo il tema, il problema è che se gente come te che pensa che la politica e la democrazia si fa sui giornali ho capito perchè questo paese fa schifo, cioè in realtà l’avevo già capito.Cioè o urli e hai la capacità di incazzarti ad alti livelli altrimenti subisci anche sotto casa tua qualsiasi decisione.

      3. Sauro Pierucci

        Buonasera, sono un residente in via sacchini, fortunatamente con un box auto.
        Ciò nonostante comprendo la preoccupazione sui posti auto. Quotidianamente su quel tratto di via sono parcheggiate circa 60 auto.
        Per mia esperienza vedo estremamente difficile collocarle in altre vie adiacenti.

        1. Nino Tencati

          Ciao Sauro, in quel tratto di via Sacchini ci sono 36 posti auto (anche a me sembravano di più ma li ho contati).
          Io abito in via Lulli e ogni tanto parcheggio in Sacchini. Per fortuna nella nostra zona si trova sempre parcheggio. Tra viale Lombardia, Lulli, Aspromonte si riesce sempre a trovare posto.

    1. Daniele

      Sono residente all’inizio di Via Padova e uso la macchina il meno possibile ma almeno 3 volte alla settimana. Vorrei che qualcuno dei cervelloni che ha ideato il progetto provasse a parcheggiare durante il giorno nelle vie intorno a Via Sacchini. A parte il tempo infinito che ci vuole (a meno di qualche rarissima botta di fortuna, ci vuole come minimo mezz’ora) pensate alla benzina che spreco, alla CO2 emessa, all’aumento inutile del traffico ai miei nervi a pezzi…
      Era già difficile prima ma adesso la vedo difficilissima. Negli ultimi giorni ho trovato parcheggio ad almeno 500 metri da casa. Comodo, vero?
      Il tutto per 4 panchine in una intera via. Che se poi ho capito bene ci saranno altri posti per le auto cancellati nelle vie tutt’intorno. Tra l’altro, pare che presto l’inizio di Via Padova sarà resa pedonale (geniale idea anche questa).
      Capisco le esigenze dei bambini, il voler scoraggiare l’uso delle auto per chi viene da fuori, ma noi residenti la macchina da qualche parte la dobbiamo pur mettere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.