Milano | Società – I “Lockbox” Airbnb devono sparire dalle strade

In alcuni luoghi, come Venezia, la Sovrintendenza ha già preso provvedimenti, mentre a Milano il tema è oggetto di discussione ormai da qualche tempo, quello delle piccole cassettine contenitore per chiavi per gli affitti brevi, sparse per le città.

L’obiettivo a quanto pare è eliminare i “Lockbox”, ovvero cassette di sicurezza contenenti le chiavi degli appartamenti affittati tramite piattaforme come Airbnb, assicurati a cancellate e pali di ogni genere sparsi per le strade milanesi. Questo è ciò su cui si concentrerà la mozione discussa in consiglio comunale, presentata da Michele Albiani, membro del Partito Democratico presso palazzo Marino e che ha già trovato il parere favorevole della maggioranza e della giunta.

Le piccole cassettine a lucchetto contenenti le chiavi degli appartamenti, sono ormai diffuse ovunque a Milano: appese ai cancelli, sui pali della segnaletica stradale e persino sulle panchine, un ulteriore degrado all’ormai indefinibile decoro urbano. Secondo il Dem, questo utilizzo dello spazio pubblico avviene senza autorizzazione né richiesta di occupazione, senza alcun pagamento di tributi, portando benefici economici solo a pochi privati a discapito del decoro cittadino e del bene comune. È considerato un vero e proprio abuso.

Per tale motivo, Albiani ha presentato una mozione volta a impegnare il sindaco e la giunta a rimuovere immediatamente questi “lockbox”. Questa azione rappresenta una soluzione immediata, ma si sta già lavorando per vietarne l’utilizzo in modo strutturale, come precisato da Albiani.

Referenze immagini: Roberto Arsuffi

Lucchetti, Degrado, Lockbox, Airbnb, proposte

Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

20 commenti su “Milano | Società – I “Lockbox” Airbnb devono sparire dalle strade”

  1. Perfetto esempio di inciviltà e mancanza di rispetto degli spazi pubblici.

    Ci lamentiamo a Milano del degrado, che spesso siamo noi – o comunque le persone che abitano la città – a creare, con atteggiamenti egoisti e menefreghisti.
    Siamo sempre più un popolo di maleducati.

    E quando le cose stanno così, è dovere dell’amministrazione di educare i propri cittadini, rimuovendo questi insulsi apparecchi, sanzionando, controllando. Purtroppo se non ci arriva l’educazione civica di ciascuno, non c’è altro mezzo. È un’onere in più per tutti, ma necessario.

    Certo poi l’amministrazione dev’essere attenta alla città e darsi da fare, mica può solo stare a guardare, come anche troppo spesso capita.

    Rispondi
  2. Ho degli appartamenti in affitto breve e non mi è mai neanche balenata per l’anticamera del cervello l’idea di appenderli a una cancellata o a qualsivoglia arredo comunale.

    Il padrone di casa deve organizzarsi e lasciare le chiavi all’interno delle cassette della posta dello stabile.

    Le soluzioni eleganti e non sbrigative ed impattanti si trovano sempre basta volerlo

    Non riesci a trovare la soluzione? Paghi qualcuno per la consegna delle chiavi

    Rispondi
  3. Una volta c’erano società che si occupavano del check in/chek out con la consegna delle chiavi. Adesso non c’è un minimo di controllo lasciando x strada chiavi di portoni e di appartamenti. Alla faccia della sicurezza e dell’antiterrorismo. Con sconosciuti che vanno su e giù x le scale. Così non va bene, problema ben più grosso del decoro, che ormai a Milano non si sa più cosa sia 😢😢

    Rispondi
  4. Una volta c’erano società che si occupavano del check in/chek out con la consegna delle chiavi. Adesso non c’è un minimo di controllo lasciando x strada chiavi di portoni e di appartamenti. Alla faccia della sicurezza e dell’antiterrorismo. Con sconosciuti che vanno su e giù x le scale. Così non va bene, problema ben più grosso del decoro, che ormai a Milano non si sa più cosa sia 😢😢

    Rispondi
  5. Mah…
    1) voglio proprio vedere come impongono questo divieto a livello pratico
    2) se ho un ospite che arriva la sera (nemmeno con airbnb, anche amici che ospito) come faccio se non così?
    3) stiamo davvero dicendo che avere una cassettina del genere è un problema? Suvvia…

    Rispondi
    • Una soluzione pratica vista in Norvegia , è lasciare le chiavi con un codice presso dei supermercati, ovviamente sono tenuti a controllare i codici e sicuramente pagano qualcosa per il servizio. In altre situazioni io ho visto anche all’estero proprietari presenti, addirittura in un caso il proprietario era con appartamento accanto. Personalmente non mi è mai capitato un lock in strada proprio, su panchine o altro al massimo davanti l’entrata del condominio stesso. Se non ci accorda col condominio o non si fa con la presenza, è giusto non occupare comunque suolo pubblico per affari privati .

      Rispondi
    • 2) tipico atteggiamento italiano… se hai un problema, perché deve diventare il problema di tutti?
      3) e sì, ovviamente col proliferare di airbnb e ‘amici e parenti che non possono arrivare quando sei a casa’ la città si riempie di inutile spazzatura

      E come dice Ivan… ci lamentiamo dello stato di Milano, dell’Italia, delle amministrazioni, magari anche per buoni motivi, ma poi sono proprio i cittadini italiani a comportarsi in modo egoista, a deturpare città e paesaggi, con rifiuti abusivi di ogni genere.

      1) soluzione pratica: il comune manda addetti con delle belle cesoie, e fanno pulizia

      Rispondi
  6. Giusta preoccupazione a Milano dove ogni giorno spuntano grattacieli abusivi, ci sono macchine posteggiate ovunque in divieto senza che nessuno intervenga, mercanzia di ogni tipo abbandonata per strada, senzatetto sotto qualsiasi portico. Preoccuppante veramente il proliferare di lucchetti, sopratutto quelli attaccati alla inutile.segnaletica che circonda qualsiasi cosa.

    Rispondi
  7. Eh sì occupiamoci dell’enorme degrado che portano cassettine di 10cm così da ignorare quelle altre casse da 4m per 1 tonnellata che infestano la città…

    Rispondi
  8. Visto che viviamo in un paese (volutamente minuscolo, come minuscolo è il senso civico) delle banane, c’è bisogno di discutere e presentare mozioni. Perché ovviamente sarebbe troppo complicato trattarli come rifiuti abbandonati e rimuoverli di conseguenza. LEGALMENTE LO SONO quindi evitiamo baggianate.

    Rispondi
  9. Io fare chiudere AirBnb…
    Genera conseguenze molto gravi (spopolamento dei centri storici, gentrificazione, aumento dei prezzi vendita e affitti etc etc).
    E non sono ironico…

    Rispondi
  10. Ma perché non dedicarsi prima ai problemi grossi? Magari i nostri Consiglieri avessero tempo per vecchiette in difficoltà, spaccio, “piccola” criminalità eccetera ……

    Rispondi

Lascia un commento