Milano | Santa Giulia – Cantiere Arena Olimpica: aprile 2024

Ieri, 4 aprile 2024, siamo stati alla presentazione del nuovo masterplan del quartiere di Santa Giulia (settore nord), volete che non ne abbiamo approfittato per scattare un paio di foto al cantiere per la costruzione della Arena Olimpica del Palaitalia, una struttura progettata da David Chipperfield destinata ad accogliere le competizioni di hockey su ghiaccio maschile?

Anzitutto ne approfittiamo per mostrarvi anche, con qualche immagine, uno dei pochi edifici storici dell’ex industria che qui si era ricavata un grande sito in quel di Morsenchio.

L’impianto della Montedison era stato iniziato negli anni dieci del Novecento, per cui si possono rilevare tracce di sviluppo che seguono disegni di stampo Ottocentesco. Gli edifici posti all’ingresso di via Bonfadini 148 erano in origine la palazzina della portineria e l’infermeria, tra loro identici e speculari: la pianta ad elle, la struttura in muratura continua, un piano unico, le decorazioni in rilievo del bugnato, delle architravi e delle mensole.

Di fronte si apre una piazza dove al centro cattura l’attenzione l’enorme Sfera di San Leo (1996-2000) realizzata da Arnaldo Pomodoro. Si tratta di una fontana (per ora spenta) realizzata nel 2000.

Un edificio moderno si frappone tra la sfera e il successivo edificio, forse il più interessante dell’ex industria. Si tratta dell’edificio denominato “Centrale” e che in origine era denominato G e F. Una palazzina con pianta a “T” . La struttura in muratura continua ha copertura a capanna, per cui i fronti hanno un timpano triangolare, nel quale era stata inserita una grande apertura tripartita con pilastri di ordine gigante ad arco ribassato. Rimangono ancora le strutture degli edifici D ed E, posti a lato, riconducibili alla tipologia costruttiva dei piccoli magazzini. Tutte le coperture di questi edifici hanno struttura in capriate di legno.

Veniamo ora al cantiere dell’arena olimpica e del parcheggio. Dalle foto scattate anche dal terzo livello della palazzina sopra menzionata, si vede già la curvatura dell’arena, probabilmente due corpi scale e servizi. Mentre spaziando verso Rogoredo si nota il vasto acquitrino che si è creato nel corso del tempo, dove dovranno sorgere sia le aree commerciali che le palazzine denominate Linfa. Mentre osservando verso Est (Ponte Lambro e Tangenziale) si vede uno dei corpi scale e servizi del parcheggio multipiano che affiancherà l’arena.

Referenze immagini: ARUP Milan; Onirism Studio; Roberto Arsuffi

Santa Giulia, Olimpiadi, Milano 2026, David Chipperfield, CTS EVENTIM

Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

3 commenti su “Milano | Santa Giulia – Cantiere Arena Olimpica: aprile 2024”

Lascia un commento