"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Volta – Via Ceresio e la ciclabile

Toh, un’altra ciclabile!

Ebbene sì, ci troviamo in piazzale Baiamonti e via Ceresio dove è in corso la realizzazione di una nuova ciclabile che unirà il piazzale del Monumentale con viale Pasubio e viale Montello. Che sia la volta buona anche per una riqualificazione di piazzale Baiamonti? Stiamo attendendo di ricevere il progetto del Municipio 8 per questa ciclabile, intanto pubblichiamo qualche immagine scattata in questi giorni.

Intanto è stato, da alcune settimane, cantierizzato il lato dispari della via.

Queste sono le immagini del lato pari e delle aiuole al centro. Non siamo ancora riusciti a capire dove esattamente passerà la ciclabile, prima di esprimerci ulteriormente attenderemo di vedere il progetto.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


10 thoughts on “Milano | Porta Volta – Via Ceresio e la ciclabile

  1. Anonimo

    Bene! Grazie per quanto siete sul pezzo. Sono curioso di vedere il progetto, e come (se) questo nuovo moncone di pista sarà raccordato con quelli esistenti.
    Ci vorrebbe anche una pista ufficiale lungo il cimitero monumentale verso Cenisio, e bisognerebbe eliminare la sosta selvaggia nel piazzale-slargo tram tra il monumentale e la fabbrica del vapore

  2. European Globetrotter

    Via Ceresio è in uno stato talmente pietoso che, qualunque sia il progetto, non potrà che migliorarla.

  3. ale

    concordo, nel piazzale in prossimità della fabbrica del vapore c’è il caos assoluto, ed in alcuni casi diventa anche pericoloso per chi come me passa tutti i giorni in moto, ci sono macchine che sbucano ovunque, da strade, corsia tram, marciapiedi…

  4. Anonimo

    incredibile, marciapiede già largo per poter integrare una pista ciclabile ed invece si continua con la strada sbagliata come in viale tunisia di fare dei cordoli e spendere un sacco di soldi in più, sono una vergogna, sembra davvero che ci sia dietro la mazzetta.
    C’era marciapiede interno con alberatura non si poteva tracciare una linea li o farla un po’ sull’aiuola? io parlo di un discorso di risparmio, costi benefici non di auto e di sosta.
    Ma per quanto ancora dovremmo vedere realizzate piste ciclabili non interconnesse che non servono a nessuno?
    Ennesima occasione sprecata

  5. Wf

    Ottima notizia.

    Raggio verde n.8.
    Monumentale, via cenisio , pizza baiamonti.

    Ottima davvero.
    Adesso bisognerebbe creare un viale pedonale al centro togliendo le auto definitivamente dal parterre marciapede centrale oggi occupato dalle lamiere a 4 ruote.

    Perché I turisti che visitano a piedi prima il cimitero e poi la piramide feltrinelli fino a Eataly è al nuovo cinema Apollo stanno diventando veramente tanti.
    È il distretto si sta trasformando in vocazione turistica con molti ristoranti adesso aperti anche a mezzogiorno.

    Un percorso culturale turistico continuo.
    Per la nuova Milano senza smog e grigio.

  6. Wf

    Ottima notizia non solo Per la pista ciclabile ma anche per la riqualificazione di tutta l’area antistante il monumentale è quartiere ex Enel.

    Inoltre faranno anche un parcheggio sotterraneo enorme in Me o tale che quelli che si lamentano sempre di togliere posti auto non possono rompere i coglione e dire nulla sul progetto.


    15.1. Spazio pubblico pedonale – Isolato 2
    Si tratta di uno spazio di forma trapezoidale, di dimensioni proporzionate, ubicato di fronte al
    Piazzale del Cimitero Monumentale, e delimitato sui lati dalle vie Niccolini e Bramante.
    Lo spazio pubblico pedonale ha una dimensione catastale di 2.940mq. e verrà in parte
    pavimentato con materiali di pregio (pietra tipo “Santa Fiora” o materiali di analoghe
    caratteristiche e qualità), in parte piantumato con arbusti floreali sempreverdi le cui essenze
    verranno decise per numero e qualità in accordo con il Settore Parchi e Giardini del Comune
    di Milano. Un piccolo anfiteatro aperto in pietra costituisce la cerniera tra la parte
    pavimentata e le sistemazioni a verde.
    Sono previsti impianti adeguati per l’irrigazione del verde, illuminazione pubblica sia dello
    spazio pubblico pedonale che delle vie adiacenti, con corpi illuminanti di diversa altezza e
    design, e luci incassate a terra.
    Lo spazio pubblico pedonale ha la funzione di snodo tra gli isolati compresi nel PII ed è
    destinato a rendere accessibili e a valorizzare le presenze del nuovo albergo previsto in
    adiacenza alla via Fioravanti, l’edificio liberty di via Bramante, sinora nascosto, riqualificato
    come Nuova sede ADI – Collezione Storica del Compasso d’Oro e lo stesso complesso
    residenziale dell’Isolato 3 con negozi prospettanti sulle vie Procaccini e Niccolini .
    Il vuoto urbano che così si crea amplia la percezione dell’intero PII apprendo nuove
    prospettive anche sulla ex Fabbrica del Vapore di via Procaccini e sul Piazzale del Cimitero
    Monumentale in direzione dell’ingresso alla città.
    Il costo complessivo dell’opera, documentato dal computo metrico estimativo (listino prezzi
    del 2009) è di circa 606.000,00€ . L’opera è a scomputo degli oneri di urbanizzazione.

    1. L'Automobbinglista

      Ma un parcheggio sotterraneo non potrá mai essere gratis! Quindi che serve, se da qualche parte c’è del comodo fango in cui tirare il possente FRENAMMANOFRENAMMANO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.