"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Centro Direzionale – Ecco il vincitore per Gioia 22

Scelto il progetto definitivo, presentato dal francese Jean Michel Wilmotte, che rinnoverà anima e aspetto del palazzo.
“WILMOTTE ASSOCIÉS e WILMOTTE ITALIA si sono aggiudicati il concorso come miglior progetto per la riqualificazione della palazzina uffici ubicata in Milano, Via Melchiorre Gioia, 22.
Al fine di rispettare la richiesta del Cliente, WILMOTTE ASSOCIÉS e WILMOTTE ITALIA,
ha chiesto ad AEI PROGETTI di fornire tutti i servizi tecnici necessari, struttura, facciate, ecc.
Il team sarà completato con un architetto del paesaggio: NEVEUX-ROUYER.

La riqualificazione prevede 2 edifici. All’edificio preesistente verranno aggiunti 6 piani, portandone il totale a 22 per un’altezza di 84 metri. Sarà affiancato da un altro corpo di 9 piani posto sul retro. Sarà inoltre in parte sistemato a verde l’attuale parcheggio all’angolo con via Pirelli.
Come spesso accade, il vecchio edificio di quindici piani eretto nel 1967 sarà sostituito completamente dal nuovo progetto realizzato da Jean Michel Wilmotte. Un altro pezzo della Milano del boom economico anni Sessanta che finisce nei ricordi. Il progetto del francese è molto elegante e moderno, ma anche il vecchio edificio per me aveva una sua dignità che andrà persa per sempre.

Gioia_22_1 Gioia_22_3 Gioia_22_4 Gioia_22_8 Melchiorre_Gioia_INPS




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.