"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

L’adesivo che sprona i tram

Da qualche tempo, forse in pochi se ne sono accorti, è comparso uno strano adesivo appiccicato sui vetri o i pannelli dei tram.
L’adesivo illustra come, se venissero applicate delle regole e messi in opera alcuni meccanismi, i mezzi di trasporto pubblici e in particolare i tram sarebbero più rapidi. Naturalmente noi condividiamo

Il testo è stato creato dal blog di MuoviTi.

Il trasporto pubblico di superficie potrebbe essere molto più efficiente di come lo conosciamo qui a Milano, e per farlo basterebbero pochi provvedimenti decisamente economici e di rapida attuazione.
Non ci sarebbe niente da inventare, basterebbe copiare cosa fanno nel resto del mondo.

– CORSIE PROTETTE
che proteggano fisicamente la marcia del tram dal traffico e ostacoli di vario genere (posteggi in doppia fila, etc)

– SEMAFORI ASSERVITI
che danno il verde al sopraggiungere del tram (facendo risparmiare anche il 50% di tempo di percorrenza), che nei tragitti brevi o medi può così diventare competitivo anche rispetto al metrò

– ABOLIZIONE dell’assurdo DISTANZIAMENTO di 30 metri fra tram alla fermata
Norma che esiste solo a Milano e che porta a rallentare in modo ingiustificato il nostro viaggio.
 
A Milano la velocità commerciale dei tram è mediamente di circa 10km all’ora, in Francia o in Germania, per esempio, spesso raggiunge i 20-22 km/ora. Se si tiene presente che la velocità commerciale del metrò è di 30km/ora si può capire come rendere efficiente la rete del trasporto pubblico in superficie permetterebbe di cambiare faccia alla mobilità in città, rendendo la possibilità di spostarsi in modo veloce e puntuale una realtà invece che una, spesso, vana speranza.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


One thought on “L’adesivo che sprona i tram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.