"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Via Scaldasole, quale squallore

Via Scaldasole è un antica via che percorreva la parte interna di quel borgo che racchiudeva le due basiliche, Sant’Eustorgio e San Lorenzo, poste al di fuori della cinta muraria romana. Forse all’epoca conduceva al grande anfiteatro romano, le cui rovine oggi sono visibili in un piccolo giardino creato appositamente vicino allo sbocco della via stessa su via Arena (da cui il nome). Vi si trova un mix di vecchi edifici e nuove costruzioni realizzate tra la fine degli anni Ottanta e gli anni Novanta, realizzate dove fino a tutti gli anni settanta erano rimaste rovine post-belliche. Tutto questo preambolo per dire che Via Scaldasole non è una via poco importante, sebbene secondaria, eppure pare il Bronx pur essendo in centro storico. Vandalismo, scritte sui muri, spazi abbandonati. Possibile che chi ci abita non sia stufo di tutto questo degrado?
Possibile non sia ancora stata messa in atto una riqualificazione?

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.