"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Lorenteggio – Tolstoj 46, moderno ed elegante

MI è capitato sottomano il progetto per un edificio residenziale in via Tolstoj 46, abbastanza elegante e moderno; anche ricercato direi. Unico appunto: non mi è chiaro perché abbiano scelto di realizzarlo di 5 piani quando gli edifici adiacenti sono molto più alti! A destra c’è una bella palazzina di 6 piani anni trenta/quaranta, mentre a sinistra un banale condominio di 7 piani anni cinquanta/sessanta. Perché non adeguarsi in altezza in modo da non lasciare a vista le pareti cieche?

Tolstoj+46+carlo+donati+1.jpg
ProspettoL’edificio residenziale si inserisce nel contesto urbano di via Tolstoj, una strada molto trafficata e viva di Milano ai margini della zona Tortona.
Scommessa del progetto è riuscire a creare un corpo di fabbrica che ben si integri nella maglia già intricata di stili ed epoche degli edifici vicini mantenendo una sua forte connotazione.
Per questo motivo si è scelto di utilizzare materiali che si rifacessero alla tradizione lombarda e che nel contempo sottolineassero lo stile moderno dell’intervento: pietra serpentino verde, acciaio corten, intonaco e vetro in una miscela contemporanea ed elegante.
Non sono state previste grandi aperture vetrate né balconate su via Tolstoj, riservandole al retro su corte, ma si è piuttosto cercato di proteggersi dal fronte strada con aperture dal taglio verticale.

La composizione grafica della facciata è progettata con un taglio contemporaneo scomponendo il fronte in elementi materici (pietra, metalli, vetro…) in una maglia modulare, mentre per rompere la continuità e accentuare la verticalità è stato inserito un setto bianco a sbalzo rispetto alla facciata che supera il filo della copertura fino al colmo del volume vetrato posto sul tetto. Questo setto verticale individua una partizione verticale che scompone ulteriormente la facciata e che ha come matrice la dimensione del portone. La realizzazione di lamelle in acciaio corten in facciata ha funzione di schermo e filtro da raggi solari e da strada su finestre, fronte pergola su strada e vano scale retro.

Il progetto prevede la valorizzazione della superficie in copertura. É prevista la realizzazione di una tettoia-pergola bianca che si estende sino al fronte strada. Una struttura leggera che funge da schermo e scheletro consentendo di dividere la zona privata prospiciente la serra dallo spazio terrazzo ad uso condominiale.
La tettoia pergola di matrice razionalista alleggerisce e rende più aerea la composizione prospettica.

 

 

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.